"Suburra" verso finale, in ballo c'è il grande affare Giubileo

di Askanews

Roma, 26 ott. (askanews) - "Suburra" va verso il gran finale. La terza e ultima stagione della serie sarà disponibile su Netflix dal 30 ottobre. Il crime thriller era partito nel 2017, con l'obiettivo di raccontare il legame a Roma tra Chiesa, Stato e crimine. La prima stagione ruotava attorno al Vaticano e all'acquisizione dei terreni di Ostia, la seconda era incentrata sulla competizione per il potere politico e l'elezione del sindaco, questo epilogo avrà come unico palcoscenico le strade di Roma. Qui prenderanno vita nuove e inaspettate alleanze, in una battaglia ricca di colpi di scena, e il mondo "di sopra" e quello "di sotto" dovranno venire a patti per spartirsi il più grande affare del nuovo millennio: il Giubileo. Protagonisti principali sono sempre Alessandro Borghi nel ruolo di Aureliano, Giacomo Ferrara in quello di Spadino, Filippo Nigro nel ruolo del politico ormai corrotto dal potere, Francesco Acquaroli con il suo cattivissimo Samurai, mentre in questa ultima stagione prendono quota i personaggi femminili interpretati da Carlotta Antonelli e Federica Sabatini. Alessandro Borghi ha confessato che questa serie ha forgiato sia la sua vita professionale che personale e gli lascerà la consapevolezza di aver fatto qualcosa di grande. "Suburra" è infatti la prima produzione italiana di Netflix e andrà in 190 Paesi del mondo.