Sanremo, Irama in quarantena: triste non salire su palco Ariston

di Askanews

Roma, 3 mar. (askanews) - "Sono triste, dispiaciuto e mortificato per non essere sul palco dell'Ariston. Ci tenevo molto a fare la performance, e a giocarmela". Così Irama, in una conferenza stampa a commento della positività di due suoi collaboratori, parrucchiere e truccatore e il fonico, che lo costringono a una quarantena e a partecipare al Festival di Sanremo "in remoto"."La prima cosa a cui pensare è la salute, spero che stiano tuttibene. Al di là della gara, questo è un virus, ricopre un annotutto particolare. E se da una parte sono grato e riconoscenteperché Amadeus e le case discografiche mi abbiano teso la mano in un momento difficile, dall'altra parte, non vi nascondo, il dispiacere personale".