Salma Hayek presenta "Monarca": racconta un Messico sofisticato

dida:
Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 11 set. (askanews) - L'attrice messicana Salma Hayek ha presentato la serie tv Netflix "Monarca", che ha co-prodotto, a Città del Messico. Ha voluto raccontare sul piccolo schermo un Paese moderno, sofisticato, ricco di cultura e in cui contano anche le donne e ha spiegato di non aver avuto troppe difficoltà a realizzarla, anche in un Paese di base ancora "maschilista". La serie debutterà sulla piattaforma streaming il 13 settembre in 190 paesi.Protagonista un'attrice messicana, Irene Azuela: si racconta la storia di Ana Marìa, giornalista che lascia il Messico per gli Stati Uniti ma deve tornare a casa per ordine del padre. La sua, infatti, è una potente famiglia che controlla il mercato della tequila, tra scandali e corruzione.Hayek ha detto che "Monarca" affronta il tema della corruzione che c'è nel Paese, ma sulla violenza e la criminalità organizzata ha dichiarato: "La cosa migliore che posso fare per il Messico? Non arrabbiarmi, ma dire che è vero, qui c'è violenza, ci sono femminicidi, questo accade, e tutto questo mi fa paura".Lei, molto attiva sui social, preferisce però pubblicare post in cui parla di cultura e tradizione, condividere immagini belle del Messico, per offrire un'idea positiva. "Se pubblico cose negative - ha detto - non ottengo nulla in Messico ma raggiungo il resto del mondo, e non vorrei porre troppo l'attenzione su queste cose, con effetti negativi anche per il turismo e per quelli che stanno cercando di investire in Messico". Per lei i messaggi da dare sono altri: "Siamo orgogliosi di mostrare il Messico come una nazione vivace, sofisticata e culturalmente ricca, che lotta per affermarsi" ha dichiarato.