Oscar, trionfa Green Book, a Roma tre premi. Vince orgoglio black

dida:
Codice da incorporare:
di Askanews

Los Angeles, 25 feb. (askanews) - E' "Green book", il film sull'amicizia tra un pianista di colore e un buttafuori italoamericano nell'America razzista degli anni Sessanta, il vincitore dell Oscar come miglior film. Il superfavorito "Roma" di Alfonso Cuaron, film in bianco e nero ambientato nel Messico degli anni Settanta, ha vinto per la miglior regia, il miglior film straniero, la miglior fotografia. Il "grande sconfitto" sembra "La Favorita", che ha ottenuto però l'Oscar per la migliore attrice protagonista a Olivia Colman per il ruolo della infantile e capricciosa regina Anna. Rami Malek, interprete del film di grandissimo successo "Bohemian Rapsody" è invece il miglior protagonista di quest'anno per il ruolo del cantante Freddie Mercury.Ma il vero trionfatore di quest'edizione è l'orgoglio nero, sottolineato da Spike Lee nel suo discorso di ringraziamento per l'Oscar per la miglior sceneggiatura non originale di "BlacKkKlansman". Il regista afroamericano nel suo discorso di ringraziamento ha detto: "Davanti al mondo stasera, rendo omaggio ai miei antenati che hanno costruito questo paese, e al genocidio dei nostri nativi". Il film vincitore "Green Book", che denuncia proprio il razzismo verso un artista nero, ha ottenuto il premio per la miglior sceneggiatura originale e un Oscar per il suo interprete non protagonista, l'afroamericano Mahershala Ali. Un'altra attrice di colore, Regina King, ha avuto l'Oscar come non protagonista "Se la strada potesse parlare". Grande affermazione per "Black Panther", il primo film con supereroi neri, che ha ottenuto l'Oscar per la miglior colonna sonora, la scenografia e i costumi."Bohemian Rhapsody" ha avuto anche gli Oscar per il montaggio, il suono e il montaggio sonoro. Lady Gaga è stata premiata per la miglior canzone, "Shallow" di "A star is born".