Tiscali.it
SEGUICI

Oscar 2023, due italiani in odore di statuetta. Che sfida tra Rihanna e Lady Gaga

Ci sarà anche l'Italia con Alice Rohrwacher per "le pupille" e Aldo Signoretti per "Elvis" agli Oscar in programma il 12 marzo. Spielberg a caccia del terzo Oscar come regista. In corsa anche Avatar e Tom Cruise con "Top Gun - Maverick"

di Tiscali Spettacoli   

Ci sarà anche l'Italia, con Alice Rohrwacher, alla 95esima edizione dei premi Oscar, che si terrà il 12 marzo. Il suo cortometraggio "Le Pupille", prodotto da Alfonso Cuaròn per Disney+, è entrato nelle cinquine delle nomination annunciate a Los Angeles.  "Dedico la nomination all'Oscar alle 'bambine cattive' che cattive non sono affatto e che sono in lotta ovunque nel mondo. Auguro che, come nel mio cortometraggio Le Pupille, possano rompere la torta e condividerla tra loro", ha detto Alba Rohrwacher.

"Le Pupille" è una storia di innocenza, avidità e fantasia: un corto in live action che parla di desideri, di libertà, devozione, anarchia. Candidato ad una statuetta anche un altro italiano, Aldo Signoretti, per il trucco e l'hair styling di "Elvis" di Baz Luhrmann.

I dieci film candidati

Non ci sono molte sorprese nella lista dei dieci candidati per miglior film: c'è Spielberg con il film sulla sua infanzia "The Fabelmans", il redivivo Tom Cruise con "Top Gun Maverick", naturalmente "Avatar", il vincitore di Cannes "Triangle of sadness", il vorticoso "Elvis" di Baz Luhrmann, "Tàr" con la insuperabile Cate Blanchett, il supercandidato "Gli spiriti dell'isola" (nove nomination), ambientato in un luogo sperduto dell'Irlanda, con un Colin Farrell in odore di statuetta. Completano l'elenco dei candidati al premio più importante "Everything Everywhere All at Once", che ha ben undici nomination, con Michelle Yeoh che ha già vinto il Golden Globe per il suo ruolo di immigrata cinese trapiantata negli Stati Uniti d'America, "All quiet on the western front", basato sul romanzo tedesco del 1929, "Women Talking", diretto da Sarah Polley, adattamento cinematografico del romanzo "Donne che parlano", prodotto da Frances McDormand.

Kate Blanchett

Cate Blanchett e Colin Farrell verso la statuetta

Nella corsa all'Oscar come migliore attrice Michelle Yeoh dovrà vedersela con Cate Blanchett per "Tàr", Ana de Armas per "Blonde", Andrea Riseborough per "To Leslie", Michelle Williams per "The Fablemans". Per gli attori i candidati sono Colin Farrell, Austin Butler per "Elvis", Brendan Fraser per "The Whale", Paul Mescal per "Aftersun" e Bill Nighy per "Living".

La sfida tra Rihanna e Lady Gaga

E' sfida tra Rihanna (alla sua prima nomination) e Lady Gaga, entrambe candidate all'Oscar per la migliore canzone originale. Nella categoria comprendono anche altri talenti stellari come David Byrne e Diane Warren, vincitrice di un Oscar onorario il mese scorso, alla sua quattordicesima nomination nella categoria con "Applause", dal documentario Tell It Like a Woman. Non è in lista invece Taylor Swift, la cui "Carolina" di Where the Crawdads Sing era tra i papabili.

Tutti uomini i registi candidati

Sono tutti uomini i registi candidati agli Oscar 2023: sono Todd Field, di Tár, i Daniel (Daniel Kwan e Daniel Scheinert) di Everything Everywhere All at Once, Martin McDonagh di Gli spiriti dell'isola, Ruben Ostlund di Triangle of Sadness e Steven Spielberg per The Fabelmans, quest'ultimo candidato al suo terzo Oscar.

di Tiscali Spettacoli   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Da Cavalli il marmo è il nuovo animalier
Da Cavalli il marmo è il nuovo animalier
Barbie resta in corsa ai premi Wga degli sceneggiatori
Barbie resta in corsa ai premi Wga degli sceneggiatori
Diesel, lo show è una videochiamata in diretta
Diesel, lo show è una videochiamata in diretta
Husky alla fashion week, cashmere per un nuovo lifestyle
Husky alla fashion week, cashmere per un nuovo lifestyle

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...