Nastri d'argento: "Favolacce" miglior film, 6 premi a Pinocchio

di Askanews

Roma, 7 lug. (askanews) - "Favolacce" di Damiano e Fabio D'Innocenzo trionfa ai Nastri d'argento, i premi dei giornalisti cinematografici, come miglior film dell'anno. Si è aggiudicato cinque premi su nove candidature, compresi quello per la sceneggiatura, per il produttore, la fotografia, e i costumi di Massimo Cantini Parrini (premiato anche per i costumi di "Pinocchio"). La cerimonia si è svolta al Museo Maxxi di Roma senza passerelle e pubblico, ma con i premiati in diretta streaming, ed è stata dedicata al maestro Ennio Morricone scomparso poche ore prima. I fratelli D'Innocenzo: "Siamo in un arena surreale e gentile, che sono un po' gli aggettivi del film che è una mosca bianca nel panorama del cinema italiano, siamo felici di averlo potuto mettere in scena, con produttori pronti a rischiare, gli attori giusti, abbiamo ritrovato anche la nostra infanzia e fratellanza, un film fortunato dal principio e speriamo che questo evento aiuti anche la ripresa del nostro cinema e che si possa tornare a una parvenza di normalità".Il "Pinocchio" di Matteo Garrone è stato il film più votato dai giornalisti del Sngci, con sei premi: miglior regia, migliore attore non protagonista Roberto Benigni per il suo Geppetto, la scenografia, il montaggio, il sonoro e, appunto, i costumi.Benigni: "Io ho avuto il dono di interpretare sia Pinocchio che Geppetto, credo che non sia capitato a nessuno in sorte e ogni tanto incontro qualcuno per strada che mi dice: ti manca solo di interpretare la fata Turchina"..Pierfrancesco Favino per il secondo anno consecutivo, dopo "Il Traditore", ha vinto il Nastro come miglior attore protagonista, grazie al suo Craxi in "Hammamet". "Sono molto felice anche se la mia felicità è macchiata dalla scomparsa di Ennio Morricone, che per me è il suono del cinema, quindi è giusto festeggiare il cinema ma con un po di amarezza".Come migliore attrice ha vinto invece Jasmine Trinca per "La Dea Fortuna" di Ferzan zpetek, che ha ottenuto anche altri due Nastri, per la musica e la canzone di Diodato. A Valeria Golino il Nastro per migliore attrice non protagonista grazie a due film: "5 è il numero perfetto" e "Ritratto della giovane in fiamme".Marco D'Amore è stato premiato come miglior regista esordiente con "L'Immortale". Nell'ambito della commedia, "Figli" di Giuseppe Bonito è stato eletto film dell'anno e ha ottenuto riconoscimenti anche per i protagonisti: premiati come migliori attori di commedia: Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea.