MediCinema apre al Niguarda di Milano per i 90 anni di Topolino

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano (askanews) - Il cinema non è solo divertimento, ma può diventare terapia. A Milano, dopo il riuscito esperimento al Gemelli di Roma, è stato inaugurata la prima sala MediCinema al Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Un luogo di svago per i pazienti, soprattutto i più piccoli, e per le loro famiglie, che viene aperto in occasione dei 90 anni di Topolino grazie alla collaborazione con Disney Italia come spiega l'amministratore delegato Daniel Frigo."Una giornata come oggi non si può sostituire, è un viaggio lunghissimo, oggi è il simbolo di quello che diceva Walt Disney "If you can dream it, you can do it (se puoi sognarlo, puoi farlo)", tanta gente che viene assieme crea questa magia, per i pazienti, i dottori, famiglie angosciate. Sono sicuro che questo darà sollievo a tanti pazienti, a tanta gente. Sono molto orgoglioso".La sala Medicinema del Niguarda, che può accogliere fino a 80 persone, per il Sindaco di Milano Giuseppe Sala è uno dei progetti più belli recentemente realizzati in città."Questa è un'iniziativa certamente simpatica ma che mira ad ottenere benefici, quindi l'importante è partire e vedere i risultati di questo che è divertimento ma anche una cura"."Il cinema è uno strumento culturale potentissimo", spiega la dottoressa Gabriella Bottini, responsabile del centro di Neuropsicologia Cognitiva dell'Ospedale Niguarda."L'evidenza scientifica è in fieri, la stiamo compiendo siamo arrivati a una prima fase dell'esperimento ciack che esplora l'effetto curativo del cinema sui soggetti normali".Ora il possibile beneficio verrà studiato su persone malate e misurato per farlo diventare un trattamento vero e proprio.