Marisa Tomei: #MeToo è arrivato al momento giusto

Codice da incorporare:
di Askanews

Cagliari (askanews) - Thriller, comics e serie tv. Non rischia certo di annoiarsi Marisa Tomei. L'attrice premio oscar non ha un attimo di tregua, presa fra promozioni dei suoi film in uscita e impegni sui set. In un raro momento di pausa è volata in Sardegna per tenere a battesimo la prima edizione di "Filming Italy Sardegna Festival", la tre giorni dedicata al cinema che si è tenuta al Forte Village. La star americana ha incontrato il pubblico e la stampa. Un'occasione per parlare del suo film in uscita nelle sale italiane, il thriller "La prima Notte del Giudizio" di Gerard McMurray, e di molto altro."Non ho una grande parte in questo film anche se il mio personaggio è l'architetto di tutto questo mondo malvagio: lei è una scienziata che non sa quanto lontano possa andare il suo esperimento, è un genio creativo che non si è resa conto di quanto sia egoista e narcisista e quanto terribili possano essere le conseguenze".Tomei è anche presente nel cast della seconda stagione della premiatissima srie tv "The Handsmaid's tale". "Sono fiera di averne fatto parte. 'The Handsmaid's Tale' fa paura, perché sembra che possa succedere qui e ora, e credo che questo sia il motivo per cui è molto difficile guardare la serie, perché fa così male, sembra così vicina alla realtà e alla nostra cultura attuale".Tra i tanti progetti per Marisa Tomei c'è anche quello del prossimo capitolo di Spider Man, nel quale vestirà ancora i panni della zia May. "Cominceremo il prossimo capitolo fra un paio di settimane, è un grande gruppo, lo stesso regista Jon Watts, che adoro, è proprio un bel gruppo, credo abbiano annunciato che ci sarà anche Jake Gyllenhaal, quindi è molto emozionante".In ultimo, immancabile, un commento da parte di una star femminile del cinema su #MeToo, il movimento che ha scosso Hollywood: "Credo sia molto buono, credo sia tempo di affrontare questa questione e sono contenta che la gente stia discutendo di questo molto apertamente e seriamente e in profondità e con comprensione per tutti quelli che sono coinvolti".