Giovanni Scifoni a teatro: "Il sesso? Dio è contento quando godo"

dida:
Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 4 mar. (askanews) - Il tema del sesso, trattato in modo ironico, ma mai irriverente, affrontato in modo serio, facendo ridere, per sostenere che Dio è contento quando l'essere umano gode. Si intitola "Santo Piacere - Dio è contento quando godo", lo spettacolo di Giovanni Scifoni, in scena alla Sala Umberto, a Roma, dal 18 al 24 marzo."Sono stato folgorato dalla lettura del libro di Fabrice Hadjadj, in cui sostiene che oggi abbiamo fondamentalmente due tipi di esseri umani: i libertini e i bigotti. I libertini propongono una carne, una sessualità senza mistica; i bigotti invece una mistica senza carne. Invece il vero messaggio di Dio, del cristianesimo, è una mistica della carne: cioè una sessualità mistica. Mi ha affascinato tantissimo. E questo percorso è una specie di romanzo di formazione di un giovane cattolico, nel suo travagliato percorso di formazione erotico-sentimentale. Lo spettacolo propone questa strada strana di arrivare alla santità tramite il sesso"."Sono temi difficili in cui subito le persone vogliono sapere di che squadra fai parte sul sesso. Il punto è capire la profondità del sesso. Lo spettacolo è molto comico, molto ironico. Dio è contento quando godo, ma certo. Come può non essere contento? Come possiamo avere paura del godimento... Il problema è perché, a quale fine. Il demoniaco non è il piacere, ma è dove ti porta il piacere, a quali scelte folli. Ma il piacere in sè è bello, è una figata. Il piacere è santo".Dopo le date sold out a Roma, lo spettacolo andrà in tournée in tutta Italia. E il messaggio è uno solo. "Per la morale cattolica non bisognava fare sesso mai, per la rivoluzione sessuale bisognava fare sesso sempre. Da bambino ero combattuto tra queste due visioni: da una parte la castità e dall'altra il casting. E io ho scelto la santità del sesso".