Formazione digitale ai rifugiati, sbarca a Roma Code your future

dida:
Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, (askanews) - Si chiama "Code your future", punta a insegnare a rifugiati, richiedenti asilo e persone in difficoltà economica le basi della programmazione informatica. Per lanciare nuove professionalità sul mondo del lavoro, per trasformare situazioni di svantaggio in grandi opportunità.Nato nel 2016 a Londra, il programma, gratuito, sbarca in Italia - (Copertura CYF1) a Roma - grazie alla collaborazione di LVenture Group, holding che investe in startup digitali. Nessun limite di età, come è stato spiegato nella conferenza di presentazione all'Associazione Stampa Estera (Copertura CYF2), ai partecipanti sarà pagato anche il biglietto della metro per spostarsi nella capitale e la baby sitter nel caso abbiano figli da accudire. Il percorso di applicazione, che prevede l'iscrizione online attraverso un sito dedicato, andrà completato entro il 7 aprile, poi bisognerà scaricare un'app dedicata attraverso uno smartphone.Le lezioni del programma, che durerà sei mesi e prevede una formazione informatica abbinata a corsi d'inglese e al potenziamento delle soft skills necessarie ad avere successo nel mondo del lavoro, partiranno il 4 maggio presso l'Hub alla Stazione Termini di LVenture Group e LUISS EnLabs. Prendendo in prestito le parole di German Bencci, fondatore di Code for Future, il mondo del software è (UPS da 4'14'' a 4'17'') "molto democratico e molto meritrocratico" e bisogna cogliere questa opportunità.