Elena Sofia Ricci: "Stavolta devo fare i conti con il passato". E lancia un appello: "Chi non si vaccina me le fa girare"

Il 7 gennaio, in prima visione su Rai1, arrivano le 10 nuove puntate di "Che Dio ci aiuti 6", l'amatissima serie con protagonista suor Angela: "Quando indosso i suoi panni mi sento un supereroe, mi trasformo in cat woman e smetto di essere Elena Sofia"

di redazione Tiscali

Elena Sofia Ricci e la sua amatissima suor Angela sono una delle piacevoli novità del 2021 appena iniziato. Il 7 gennaio infatti, in prima visione su Rai1, arrivano le 10 nuove puntate di "Che Dio ci aiuti 6", una produzione di Lux Vide, per la regia di Francesco Vicario. Nuovi personaggi, nuove storie, nuovi intrecci e amori. Suor Angela e le sue ragazze questa volta sono nel convento di Assisi. Nella serie Suor Angela dovrà fare i conti con il suo passato: "Suor Angela è sempre suor Angela. Conosciamo il suo passato, un passato certamente non da santa, questo ce la fa molto amare, perché ce la rende vicina, è una donna passata per il carcere, passata per essere una donna "cattiva", ha avuto il dono della fede, ha avuto una crisi vocazionale. E in questa serie avrà una crisi importante della sua famiglia di origini". Quando indosso i panni di suor Angela indosso un po' i panni da supereroi, mi trasformo in cat woman, e smetto di essere Elena Sofia. Suor Angela è Suor Angela".

Si parla ovviamente anche del Covid e del vaccino e Elena Sofia Ricci ne approfitta per lanciare un appello molto sentito: "Ovviamente sono favorevole ai vaccini, il vaccino anti-Covid-19 è un vaccino speciale, particolare, tanto atteso quanto forse temuto per certi aspetti, ma sono profondamente fiduciosa nella scienza e nei ricercatori. Sono certa che abbiano trovato una formula per tirarci fuori da questo guaio. Quello che è veramente importante è la comunicazione chiara che devono darci i medici al riguardo e tranquillizzare tutti rispetto al vaccino. Quello che auspico e di cui prego i politici, i medici, chi fa la comunicazione, è di una estrema chiarezza. Se c'è stato qualcosa che non ha funzionato è stata un po' la comunicazione. Noi da questo punto di vista siamo stati i più bravi anche se era difficile dare comunicazioni chiare su questo virus così bastardo e insidioso e che si comporta in maniera così diversa a seconda di chi viene colpita. Spero veramente che questo vaccino ci porti fuori, che lo si faccia in tv o in un laboratorio, facciamolo. Facciamo il vaccino, l'importante è uscire fuori da questa pandemia. E l'invito è al senso della responsabilità che dobbiamo avere per tutta la nostra comunità e la nostra specie. Quando qualcuno pensa a se stesso e basta mi fa un po' girare le scatole".

Nel cast della serie anche Valeria Fabrizi nei panni della tenace suor Costanza; Azzurra (Francesca Chillemi) si appresta invece a vivere una nuova avventura, quella del noviziato. Ma l'attrice assicura: "Rimarrà la personalità di Azzurra con delle vesti totalmente nuove. Ma Azzurra rimane Azzurra. Sennò mi sarei annoiata".Gianmarco Saurino (Nico) si trova nel bivio sentimentale tra Ginevra (interpretata da Simonetta Columbu) sua promessa sposa e Monica (Diana Del Bufalo), sua ex. New entry: Pierpaolo Spollon, che interpreta un medico psichiatra, ma che si intreccerà nel triangolo sentimentale Nico-Monica-Ginevra, e Erasmo Genzini, abbandonato subito dopo la nascita e ora alla caccia della madre nel convento di Assisi.