"Chi ha incastrato Babbo Natale?", torna la coppia De Sica Siani

di Askanews

Roma, 9 dic. (askanews) - Il loro primo film insieme, "Il principe abusivo", aveva avuto un enorme successo e ora Alessandro Siani ci riprova, trasformando Christian De Sica in Santa Claus. Con il suo nuovo film "Chi ha incastrato Babbo Natale", nei cinema dal 16 dicembre, punta a riportare nelle sale gli spettatori che durante le feste cercano le commedie che fanno ridere ma che sanno anche un po' di favola.Nel film una multinazionale leader delle consegne online cerca di far fallire Babbo Natale e di sabotare il suo lavoro la notte del 24 dicembre. Assolda il capo dei suoi elfi e riesce ad infiltrare nella fabbrica di regali un nuovo manager, Genny Catalano, conosciuto come il "re dei pacchi", che combina solo guai. Ne "Il principe abusivo" non manca neanche la Befana, interpretata da Angela Finocchiaro, e la storia sentimentale, visto che Genny si innamora della nipote di Babbo Natale, interpretata da Diletta Leotta."Otto anni abbiamo aspettato per tornare insieme a lavorare, dopo Il principe abusivo, dopo lo spettacolo teatrale, siamo ritornati. C'era il copione giusto, c'erano le dinamiche giuste tra di noi: questo cambiamento dei ruoli, questo scambio dei personaggi, lui prima buono poi un po' cattivello, io che so' cattivello divento buono, quindi le dinamiche che ci davano la possibilità di divertirci e stare assolutamente a nostro agio".De Sica, re dei cinepanettoni, interpreta per la prima volta Babbo Natale:"Ho sempre fatto dei Natali da figlio di buona donna, cattivo, impertinente, mascalzone, bugiardo, invece lui mi ha fatto fare questo Babbo Natale ingenuo, buono, un Babbo Natale così candido, etereo. Diafano? No, neanche. Anzi mi ha fatto ingrassare, è stato piacevole perché ho mangiato molto in quel periodo, adesso ne sto pagando le conseguenze".Alla domanda cosa apprezzino più uno dell'altro, Siani risponde:"Di lui la precisione, è un attore preciso, che è quello che manca a me. Lui è preciso, riesce a fare la stessa scena con la stessa tonalità, con lo stesso sentimento, entrando nel personaggio, lo riesce a fare per ogni ciak, in una maniera davvero americana, straordinaria". De Sica: "Che è un attore intelligente, cosa rara".