"Ai confini del Male", thriller psicologico con Pesce e Popolizio

di Askanews

Roma, 29 ott. (askanews) - È un thriller psicologico e pieno di suspance "Ai confini del Male", film Sky Original diretto da Vincenzo Alfieri, il primo novembre (alle 21.15) su Sky Cinema Uno, in streaming su NOW e disponibile on demand. Liberamente ispirato al romanzo "Il Confine" di Giorgio Glaviano (Marsilio Editore), è ambientato in un paesino sperduto al limite del bosco, con l'incubo di un mostro che torna dal passato. Due giovani spariscono dopo un rave party. A indagare ci sono due carabinieri Meda, Edoardo Pesce, e Rio, Massimo Popolizio, due padri e due uomini molto diversi. Uno ossessionato dall'aver perso moglie e figlio in un incidente, l'altro un Capitano integerrimo, all apparenza con la vita perfetta. Nel paesino torna l'incubo di un assassino, l'Orco, che 10 anni prima aveva rapito, torturato e ucciso alcuni adolescenti. Ora ha rapito il ragazzo sbagliato, il figlio del Capitano Rio. L'indagine li porterà anche a scavare sempre più in se stessi e a scoprire che niente è come sembrava.Il regista: "Lo definisco un thriller emotivo, psicologico, su ciò che tormenta i protagonisti, io ho cercato di bilanciare tra l aspetto thriller e quello drammatico e psicologico che vivono i protagonisti. Il film non è un thriller e basta, ha anche sfumature quasi horror e drammatiche, e c è dell'ironia, penso comunque sia ben bilanciato".In "Ai confini del Male" si affronta anche il tema dei media e del loro impatto sulla vita delle persone: "Da quello che io vivo attraverso i giornali, quando si sentono storie di rapimenti e uccisioni, spesso la stampa ci ricama un po sopra anche per vendere la notizia, quindi nel film c è un po questo rimando che non vuole essere una critica ma uno spot su quello che accade ai giorni di oggi. Fa parte anche del genere, c'è sempre nei thriller e nei noir il giornalista. È uno degli archetipi del thriller".