Tiscali.it
SEGUICI

[Intervista] Luca Zingaretti, la sua prima serie comica, l’ironia su Montalbano e la gelosia

L’attore interpreta un poliziotto improbabile in "No activity - Niente da segnalare", su Prime Video dal 18 gennaio

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Loading...
Codice da incorporare:

Luca Zingaretti per la prima volta si cimenta in un genere comico. E lo fa nella serie tv No activity - Niente da segnalare, su Prime Video dal 18 gennaio, dove interpreta un poliziotto improbabile, un po’ alla Scuola di polizia. Al suo fianco c’è Alessandro Tiberi, nei panni di un giovane collega, altrettanto improbabile, che sogna di lavorare coi colleghi dell’antimafia. La coppia deve attendere in auto l'arrivo di un carico di droga e stanare i criminali (da ridere), interpretati da Rocco Papaleo e Fabio Balsamo. A fare compagnia ai due ci sono le centraliniste della polizia Carla Signoris ed Emanuela Fanelli.

“Avevo voglia di divertirmi”, ci racconta Zingaretti, “anche se la prima cosa che ho pensato è che non sarei stato in grado di interpretare Marcello. Potevo ingessarmi nel personaggio o eccedere. Poi mi sono buttato e sembra che sia andata bene. Sono felice di aver suonato nuove corde e di confrontarmi con un genere più anglosassone che nostro, anche se stavamo bloccati per ore nell’abitacolo di un'auto. Non potevamo scendere se non dopo due ore. A volte ci veniva da urlare: ‘Portantinooo’”, sorride.  

Marcello e Achille sono due poliziotti improbabili che sembrano usciti da Scuola di polizia. “Sì, c’è anche quella vene demenziale”, racconta Tiberi, “diciamo che i nostri personaggi sono due che non hanno la tendenza all’azione. Lentamente si tolgono le maschere e svelano la loro umanità. Diciamo che sono dei pessimi professionisti, ma sono molto umani.”.

Luca Zingaretti per spezzare la noia ascolta in auto Nell’aria di Marcella Bella e ironizza sui troppi film violenti e sui troppi commissari in tv (l’allusione è anche al suo Montalbano). “Ci siamo divertiti a prendere in giro Montalbano", ammette l’attore, "quasi alla maniera di Tafazzi quando si dà le bottigliate dove si sente meglio. No Activity ci ha dato molto materiale su cui giocare e improvvisare”. E su Montalbano Zingaretti prosegue: “Lo considero una bella cavalcata che appartiene al passato, ma dire che non mi mancano quei mesi splendidi trascorsi in Sicilia e quell’esperienza umana ti direi una bugia.”

Marcello nella serie è letteralmente ossessionato da Marcella Bella, che ha commentato così la sua partecipazione a No Activity - Niente da segnalare: “Sono contenta di essere un’ossessione di Luca Zingaretti”, ride. Ma quando si sente un po’ giù che cosa ascolta l’ex commissario? “Mi piacciono molto i cantautori italiani, da Pino Daniele, a Vasco a De Gregori, le loro canzoni sono state la colonna sonora della mia vita. A seconda dei momenti accenno all’una o all’altra”. “Le canzoni di Dalla mi ricordano mio padre”, aggiunge Tiberi. Marcello ha un’altra ossessione: la gelosia per la moglie. Anche Zingaretti lo è? “Avresti una domanda di riserva”, ci suggerisce, “No, penso che la gelosia sia un’attitudine”.

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Lovers Film Festival, vince l'avanzare degli anni di Les Tortues
Lovers Film Festival, vince l'avanzare degli anni di Les Tortues
Il premio Mazzacurati a Elena Gigliotti e Michele Riondino
Il premio Mazzacurati a Elena Gigliotti e Michele Riondino
Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano
Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano
Standing ovation per Massimo Ranieri in Australia
Standing ovation per Massimo Ranieri in Australia

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...