Gianfranco Vissani furioso: "Gli chef si drogano? Rubio è peggio di Corona"

E' guerra aperta tra cuochi. Il primo a replicare alle accuse di Rubio è Gianfranco Vissani, noto per le sue apparizioni in TV e la sua vena polemica

di M.E.P.

E' guerra aperta tra i più celebri chef italiani. Ad avvelenare il clima le ultime dichiarazioni di di Chef Rubio che in occasione del lancio della terza edizione di "Camionisti in trattoria" ha lanciato pesanti accuse nei confronti dei colleghi. "Nelle cucine pippano tutti", aveva sentenziato. Il primo a replicare è Gianfranco Vissani, noto al grande pubblico per le sue apparizioni in TV e la sua vena polemica, per il quale Rubio aveva detto di non avere alcuna stima. 

La replica al veleno di Gianfranco Vissani

"Non mi interessa cosa ha detto - ha risposto Vissani ai microfoni dei Lunatici, su Radio 2 - Ha dichiarato che non mi stima? Lasciamo perdere. Io non lo conosco. Queste mezze tacche, questa gente che esce fuori, non mi interessa, non voglio saperne. Ha detto che i grandi cuochi si drogano tutti? Io penso proprio che lui stia andando fuori i binari. La colpa è dei giornalisti che lo intervistano. Più lo intervistano e più va fuori da ogni schema. Mi sembra uno come Corona, lasciatelo perdere".

E punzecchia Salvini e Di Maio: "Più fatti e poche chiacchiere"

Diventato celebre anche per la sua amicizia con Massimo D'Alema per poi diventare un anno fa sostenitore della Lega, Vissani non fa sconti nemmeno a Salvini e Di Maio: "Dovrebbero fare più fatti e poche chiacchiere, ultimamente ci stiamo perdendo. Dico sempre che questi ragazzi bisogna farli comandare, ma forse non ce la fanno. Resto salviniano, ma ad esempio la questione Tav non mi piace come la stanno gestendo. Non possiamo mettere in mezzo i cavilli giuridici, qui c'è gente che deve lavorare".