Tiscali.it
SEGUICI

Lundini: “Il politically correct non esiste per quanto mi riguarda. LOL? “Lo farei solo dopo un trauma”

Abbiamo incontrato il comico Valerio Lundini, protagonista del nuovo programma tv Faccende complicate (su RaiPlay) che ci ha parlato dei suoi idoli comici (non c’è Checco Zalone), di Pif e del politically correct

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Loading...
Codice da incorporare:

Il comico romano Valerio Lundini, popolare grazie al programma Una pezza di Lundini, si riaffaccia in tv con la nuova trasmissione Faccende complicate (su RaiPlay dal 12 gennaio), una serie di inchieste in giro per le città italiane (e non solo) tra leggerezza, realtà e comicità spiazzante. Lundini esce dallo studio televisivo per scendere in strada tra le persone, tra studenti stranieri, disabili e giocatori di scacchi, tra coloro che sognano di arricchirsi facendo musica trap e chi punta sulla bellezza.

Faccende complicate sembra seguire le tracce de Il testimone di Pif. Che ne pensi?
“Ti confesso che un po’ questo programma si confonde con quello di Pif, soprattutto per un fatto: da quando ho un po’ di popolarità mi hanno scambiato cinque volte per lui, ma Pif ha molti più capelli bianchi di meanche quando aveva la mia età. Ti pregherei quindi di non fare più certi paragoni”. Ride.

A parte gli scherzi…
“Quando ho visto il programma di Pif è uno dei pochi che mi ha colpito e ho pensato ‘che bello andare in giro con una videocamera e fare una trasmissione senza faticare e senza invitare gente in studio’. Invece mi sono ricreduto, è faticosissimo. Faccende complicate assomiglia al programma di Pif, ma io ho meno competenza. In una puntata a un certo punto dico che la Colombia è negli Stati Uniti, sembra una gag, invece non lo è. Ogni mia superficialità sembra voluta”.

Sei diventato popolare nell’epoca in cui va per la maggiore il politically correctNon ti sta un po’ stretto?
“No, checché se ne dica in quest’epoca si può parlare liberamente di tutto, qualche lustro fa certe cose in tv erano impensabili da dire, pensiamo ad alcune canzoni di Sanremo che venivano censurate perché parlavano di omosessuali che scappavano di casa. Per me stiamo vivendo in un periodo di grande libertà”.

Sono trascorsi tre anni da Una pezza di Ludini, ti mancava la tv?
“Ni, diciamo che mi mancava di più rivedermi. Mi divertivo a fare Una pezza di Lundini, ma di più a riguardarmi e a commentare ciò che facevo”.

Quali sono i tuoi idoli comici?
“Recentemente sto riscoprendo film vecchi con Sordi, Totò e Nino ManfrediMi fanno star bene. Spesso venivano criticati di fare troppi film, ma era il loro modo di esprimersi, allora non era come oggi che si potevano fare gag su internet, Instagram o Tik Tok gag. Oggi siamo subissati di comicità, anche da chi prepara panini e poi decide di fare i video col cellulare. All’epoca c’era solo il cinema per esprimersi”.

Dei comici di oggi chi ti fa ridere?
“Molti dei miei amici, tanti colleghi come Emanuela Fanelli, Lillo e Greg, Nino Frassica, con cui ho lavorato in radio agli inizi, e tanti altri coetanei. Spesso mi fanno ridere nella vita quotidiana, oltre lo schermo”.

Parteciperesti a LOL - Chi ride è fuori?
Ho paura di ridere subito. Ho fatto delle prove a casa con mio fratello e mi viene da ridere a prescindere dalle persone che mi trovo davanti. Ho un’attitudine al sorriso non ci posso far nulla. Se ci vado devo assolutamente vincere, quindi suggerirei a Prime Video di chiamarmi subito dopo un lutto o un bel trauma. Ma deve essere fresco”.

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Lovers Film Festival, vince l'avanzare degli anni di Les Tortues
Lovers Film Festival, vince l'avanzare degli anni di Les Tortues
Il premio Mazzacurati a Elena Gigliotti e Michele Riondino
Il premio Mazzacurati a Elena Gigliotti e Michele Riondino
Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano
Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano
Standing ovation per Massimo Ranieri in Australia
Standing ovation per Massimo Ranieri in Australia

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...