Tv: torna Paperissima Sprint su Canale 5

Tv: torna Paperissima Sprint su Canale 5
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Da domani, lunedì 29 giugno, alle ore 20.35 su Canale 5, parte la nuova edizione di Paperissima Sprint, il varietà estivo firmato da Antonio Ricci. L'appuntamento con la nuova edizione è tutti i giorni (dal lunedì alla domenica) e per tutta l'estate al posto di Striscia la notizia. Alla conduzione il collaudatissimo team formato da Vittorio Brumotti (per l'ottava volta al timone del programma), dalle Veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva (le prime nella storia di Paperissima Sprint a essere confermate pur essendo tuttora in carica a Striscia la notizia) e dall'immancabile Gabibbo (presenza fissa dal 1990). Come di consueto, i conduttori si cimenteranno in tante gag inedite e nella presentazione di nuovi filmati di papere, gaffes ed errori tv provenienti da tutto il mondo. Il programma ha una storia lunga addirittura trentennale: la prima edizione di Paperissima Sprint risale al 1990 e nasce su Italia 1 come uno speciale di Paperissima. Tra i conduttori che si sono susseguiti, stagione dopo stagione: il padre della Tv italiana Mike Bongiorno, un'esordiente Michelle Hunziker, Serena Grandi, Miriana Trevisan, Naike Rivelli, Antonella Mosetti, Eva Henger, Edelfa Chiara Masciotta, Juliana Moreira, Giorgia Palmas, Vittorio Brumotti, Valeria Graci, Alessia Reato, Maddalena Corvaglia, Roberta Lanfranchi e ora anche Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva. «Una delle novità di quest'anno - racconta Brumotti - sarà l'iniezione di adrenalina che daremo al programma: porteremo i telespettatori nei luoghi segreti dei miei allenamenti in Liguria, in un mix tra acrobazie e papere. Ne vedremo delle belle!». Anche le Veline Shaila e Mikaela non vedono l'ora di cominciare: «È un onore per me essere stata riconfermata per il secondo anno consecutivo - sostiene Shaila -, perché oltre ad essere uno splendido lavoro, è anche un'enorme opportunità di migliorare artisticamente». E Mikaela aggiunge: «Sono orgogliosa di questa riconferma. Per me condurre significa potermi esprimere per quello che sono, ma soprattutto poter imparare da persone con più esperienza. È una sfida e poter rendere orgogliosi del lavoro che faccio la mia famiglia, Antonio Ricci e tutta la produzione conta tantissimo». (ANSA).