Tv: scacchi che passione dopo serie La regina degli scacchi

Tv: scacchi che passione dopo serie La regina degli scacchi
di Ansa

(ANSA) - NEW YORK, 07 DIC - Scoppia la passione per gli scacchi dopo 'La regina degli scacchi', la miniserie in onda su Netflix che esplora la vita di una bambina prodigio del gioco di strategia, orfana, di nome Beth Harmon. Secondo Nick Barton, direttore di business development di chess.com, il sito dedicato al mondo degli scacchi, la serie è diventata un fenomeno culturale per gli appassionati del gioco e molti spettatori si sono completamente identificati nel personaggio di Beth. La nascita degli scacchi risale al sesto secolo dopo Cristo, sono quindi un gioco millenario, tuttavia l'interesse è riesploso anche con la pandemia di Covid-19 e le persone costrette all'isolamento in casa. "Nell'ultima decade - continua Barton - c'è stato un cambiamento culturale a livello globale in cui l'auto miglioramento e l'acquisizione di nuove capacità vengono apprezzate come non mai. Lo si è visto all'inizio della pandemia quando la gente ha iniziato a imparare ad infornare o una nuova lingua, è la stessa cosa con gli scacchi". Aggiunge inoltre che l'intimità e la stabilità del gioco in un mondo in cui tutto sembra minacciato sono come un luogo di rifugio. (ANSA).