Tiscali.it
SEGUICI

Rocío Munoz Morales: "Ora che sono diventata donna vi racconto come sono uscita da un amore tossico"

L’attrice è tornata in "A un passo dal cielo 7" (dal 30 marzo su Rai 1). Ci parla di una Eva più matura che è crescita con lei, di come uscire da un amore tossico e dello show con Massimo Ranieri, in arrivo a maggio su Rai 1

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Loading...
Codice da incorporare:

Rocío Muñoz Morales non ha resistito e ha rimesso gli abiti di Eva nella settima stagione delle fiction A un passo dal cielo (su Rai 1 in prima serata dal 30 marzo). Insieme a lei Giusy Buscemi, Enzo Ianniello, Giorgio Marchesi e la new entry Marco Rossetti che si giostreranno tra indagini, amore, affari familiari e segreti. Eva manca dalla quinta stagione.

Il ritorno di Eva in A un passo dal cielo 7

Porterà un po’ di scompiglio in questa nuova avventura ambientata tra le montagne del Cadore? E soprattutto scompaginerà la vita dell’ex Vincenzo Nappi (Ianniello)? “Meno di quanto possiate immaginare”, ci risponde l’attrice e compagna di Raoul Bova. “Torna una Eva diversa da come l’avevamo lasciata: è più matura, nella quinta stagione era scappata perché non riusciva a gestire la maternità, invece questa volta è a suo agio come madre ed è complice delle donne”. “Si fa qualche casino”, ammette Rocio, “ma ha sempre un cuore puro”. Quando Lux Vide le ha proposto di rientrare nel cast l’attrice ha avuto qualche dubbio: “Non sapevo se era la cosa giusta, avevo paura di raccontare qualcosa di già detto in passato. Invece Eva si è evoluta”.

Rocío è cambiata come Eva in questi anni?

Anche Rocío è cambiata in questi anni. “Ho iniziato quando A un passo cielo 3 c’era Terence Hill”, racconta, “ero una ragazzina, parlavo poco l’italiano, ero piena di paure e avevo voglia di scoprire la strada da percorrere. Nell’essenza sono la stessa, ma sono cresciuta e diventata donna. Mi sono impegnata nel lavoro in questi anni, ho seminato e qualche frutto l’ho raccolto”.

Il momento difficile di Rocío per la salute del padre

In questo periodo l’attrice sta attraversando un momento complicato: qualche giorno fa ha postato su Instagram una foto con il padre commentando: “Da un mese stai, anzi stiamo (perché non sei solo) combattendo per la vita, lottando con tutte le tue/nostre forze”. “La vita ti mette alla prova e bisogna sempre lottare insieme a chi ami”, si sbottona Rocío, “questo è il mio compito, portare luce, sorrisi e amore a chi ne ha bisogno. Mi sta aiutando la mia famiglia”, sottolinea, “ho sempre creduto nella squadra. Il sorriso e le carezze delle mie figlie mi aiutano. Anche il lavoro mi carica di emozioni per essere più forte e per affrontare il dolore. Dobbiamo riuscire a combattere col sorriso”.

Come combattere l’amore tossico?

L’attrice di A un passo dal cielo in gioventù è stata intrappolata in storie d’amore tossico. Come se ne esce? le chiediamo. “È Molto importante imparare ad amarci, a rispettarci per poi farci rispettare dagli altri. Non possiamo depositare questa responsabilità in qualcun altro. Quando siamo giovani a volte si fanno delle rinunce e ci mettiamo da parte, anche in maniera inconscia, invece è fondamentale amarsi per dare amore, è il punto di partenza”.

Rocío e lo show di Rai 1 insieme a Massimo Ranieri

A maggio Rocío Muñoz Morales affronterà una nuova sfida: tre prime serate su Rai 1 condotte al sabato insieme a Massimo Ranieri. Si tratta del varietà Tutti i sogni ancora in volo. “Faremo uno show in cui metteremo a confronto due persone che amano l’Italia attraverso prospettive diverse. Un paese pieno di arte, colori, artisti. Un paese che spesso critichiamo”. La presentatrice (gli era già capitato con Sanremo e al Festival di Venezia quando è stata madrina) non ha un modello che segue. “Guardo tutti, ma porterò me stessa in tv, lo faccio in qualsiasi progetto. Mi sto impegnando molto, sono una secchiona. Anche Massimo è un perfezionista e facciamo le prove fino alle due di notte. Ci odiano tutti”, ride. “Mi tremano un po’ le gambe sì, ma mi capita anche quando faccio uno spettacolo teatrale davanti a duecento persone”.

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
In 30mila a Milano per i Negramaro, Giuliano duetta con Elisa
In 30mila a Milano per i Negramaro, Giuliano duetta con Elisa
Ankoneide,serata dedicata a Raffaella Carrà con standing ovation
Ankoneide,serata dedicata a Raffaella Carrà con standing ovation
A Luca Guadagnino il Premio Pesaro Nuovo Cinema 60
A Luca Guadagnino il Premio Pesaro Nuovo Cinema 60
Anna Castiglia vince Musicultura 2024 con la canzone 'Ghali'
Anna Castiglia vince Musicultura 2024 con la canzone 'Ghali'
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...