Pamela Prati, le nozze finiscono in Parlamento. Svelato il cachet della Rai

Il parlamentare del Pd Michele Anzaldi vuole vederci chiaro e capire se la showgirl ha percepito o meno un compenso per la sua presenza in trasmissione

di M.E.P.

L’identità rubata ad un giovane professionista cagliaritano, poi l’annuncio delle nozze imminenti  e l’impossibilità di vedere in faccia il promesso sposo. Quando sembrava di aver già visto tutto e anche di più, ecco che il caso delle fantomatiche nozze di Pamela Prati è finito addirittura in Parlamento. Il motivo? Lo ha spiegato chiaramente Michele Anzaldi, deputato in quota Pd, che sulla vicenda ha posto un’interrogazione al presidente e all’amministratore delegato della Rai. 

Danno di immagine e danno economico

Chisseneimporta se si sposa o meno, questo è il senso della questione, ma se dobbiamo pagare qualcuno con i nostri soldi (paghiamo il canone Rai per vedere Domenica In) per dirci una marea di frottole allora è un altro paio di maniche. Anzaldi si è chiesto quindi se per tali ospitate la soubrette abbia percepito denaro. Perché “nel caso in cui la partecipazione sia stata retribuita con un compenso economico, al danno di immagine si sommerebbe anche l’ancor più grave danno economico”.  

La verità sul cachet Rai. Il comunicato

La questione deve aver impensierito non poco la Rai che a stretto giro di posta si è trovata costretta a far sapere quanto ha guadagnato la soubrette di origini sarde per l’ospitata a Domenica In cui per la prima volta ha accennato alle fantomatiche nozze imminenti con Mister Caltagirone. “In merito all’interrogazione in oggetto si informa quanto segue, fa sapere la Rai attraverso il sito di Fanpage. Per la partecipazione alla trasmissione in questione Pamela Prati ha percepito un compenso complessivo di poco più di 3 mila euro. Comprensivo di una quota a titolo di sfruttamento di immagini private fornite da lei stessa.

Trentamila euro per l'intervista esclusiva a 'Verissimo'

Tremila euro. Niente di eclatante, insomma, se si pensa che il cachet di Verissimo, dove la Prati è stata ospite la settimana scorsa per rilasciare un'intervista esclusiva, si aggirerebbe intorno ai 30mila euro. Per la fonte, Dagospia, questo spiegherebbe tutto: dimostrerebbe in maniera incontrovertibilecome le nozze siano state “organizzate” dalla Prati con la complicità di Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, le sue agenti, solo allo scopo di rimpolpare le casse vuote della ex prima donna del Bagaglino. E' veramente così? Per ora tutti gli indizi indurrebbero a pensarlo. Ma il condizionale, appunto, è sempre d'obbligo.