Mondo Rai/appuntamenti e novità

Mondo Rai/appuntamenti e novità
di Adnkronos

Roma, 7 gen. (Adnkronos) - 'Miracoli dal cielo', il film drammatico con Jennifer Garner, Kylie Rogers, Martin Henderson, diretto da Patricia Riggen è la proposta di Rai1 alle 21.25 per domani. E’ la vera storia della famiglia Beam: Christy e Kevin conducono una vita serena, hanno tre bellissime figlie, vivono in un’atmosfera familiare armoniosa e hanno una profonda fede religiosa. Quando però a una delle figlie, Annabel, viene diagnosticato un raro e gravissimo disturbo digestivo che non risulta per il momento curabile, tutto cambia: solo un miracolo potrà salvarla. Un omaggio al grande scrittore siciliano Leonardo Sciascia quello di Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) che per ricordarlo, domani alle 14, a cent’anni dalla nascita, trasmetterà il film “Cadaveri eccellenti” di Francesco Rosi, tratto dal celebre romanzo "Il contesto". La storia si sviluppa in un paese immaginario dell’Italia meridionale dove vengono assassinati alcuni magistrati. Il commissario Rogas, interpretato magistralmente da Lino Ventura, indaga sui possibili collegamenti tra gli omicidi. Le indagini, rivelano un complotto in cui convengono interessi politici e finanziari, ma la verità che ne esce fuori è talmente scomoda, che le si preferirà una versione ufficiale non veritiera, evitando così scontri di piazza e il pretesto per un colpo di Stato. “Cadaveri eccellenti”, sancisce la collaborazione di due grandi intellettuali, Sciascia e Rosi, che hanno saputo raccontare, ciascuno nel proprio ambito, la complessità del nostro Paese. Il cast è di altissimo livello: Lino Ventura, Renato Salvatori, Max Von Sydow, Alain Cuny, Fernando Rey, Charles Vanel, Francesco Callari, Paolo Bonacelli, Tino Carraro. La fotografia è di Pasqualino De Santis, il montaggio di Ruggero Mastroianni, le musiche di Piero Piccioni e Astor Piazzolla. La sceneggiatura è di Tonino Guerra, Lino Iannuzzi e lo stesso Francesco Rosi. La scenografia è firmata da Andrea Crisanti, Aurelio Crugnola, Mario Ceroli, Renato Guttuso e Mario Schifano. L’emozione davanti a un’opera d’arte: un merito che non è solo dell'opera, ma anche del complesso lavoro dei musei eseguono per “metterla in scena”. Ma come nasce questo lavoro? “Art Night”, in onda domani alle 21.15 su Rai5, apre un accesso segreto al dietro le quinte di due musei parigini diventati icone nel mondo, il Louvre e il Museo d’Orsay, con due documentari in prima visione, mentre Alessio Aversa introduce la serata dalle Gallerie dell'Accademia di Venezia, dove il direttore Giulio Manieri Elia racconta alcuni aneddoti sul suo museo. La serata parte con il documentario “Un martedì al Louvre” di Nadia Cleitman: un martedì d'inverno a Parigi, quando il museo è chiuso. Eppure, è un giorno attivissimo, perché tra lavori di restauro, pulizia delle stanze, spostamento delle opere ed esercitazioni di sicurezza, gli impiegati del Louvre non si fermano neanche oggi. Nella stanza della Gioconda, una squadra prepara un'operazione su una scala senza precedenti. Prima del grande restyling che subirà questa sala, devono proteggere il capolavoro di Veronese, Le nozze di Cana. Un dipinto di proporzioni sproporzionate: 6 metri di altezza per 9 metri di lunghezza. Le squadre di conservazione preventiva, intanto, si occupano dalle collezioni reali del XVIII secolo: mobili preziosi come la scrivania di Luigi XVI o la segretaria personale di Maria Antonietta, passano nelle loro mani esperte. Il documentario segue anche tre vigili del fuoco del Louvre nel loro tour settimanale per controllare le risorse di emergenza, tra passaggi segreti che conducono nel fondale; e lo spettacolare movimento del vaso di Thomir, nn mastodonte alto due metri e del peso di mezza tonnellata, in bronzo e porcellana di Sèvres. Messo in riserva per quattro anni su un pianerottolo, ritroverà la luce. Ma per questo dovrà percorrere quasi un chilometro nelle sale del museo. A seguire il documentario “Il Museo d’Orsay, lo spettacolo dell’arte”, scritto e diretto da Bruno Ulmer. Un affascinante e curioso viaggio dietro le quinte di uno dei più famosi e visitati musei del mondo, con oltre tre milioni di visitatori l’anno e una collezione di quasi 100 mila opere, 70 mila delle quali custodite nei depositi. Il documentario lo racconta dal vivo nella sua quotidianità per scoprire le storie dietro le opere e per vedere ciò che, di solito, non si vede. E l'importanza del ruolo di tutti all'interno dell'istituzione: dai lavoratori che spostano le opere agli amministratori, inclusi restauratori, curatori, registi, museografi.