Maurizio Ferrini: "Ho detto no a certe persone. Per questo ho sofferto la fame"

L'attore, lanciato in tv dal celebre programma di Renzo Arbore "Quelli della notte", ha confessato di aver vissuto un dramma analogo a quello raccontato dal comico di Zelig, Marco Della Noce. Solo che stavolta le donne non c'entrano

Maurizio Ferrini: 'Ho detto no a certe persone. Per questo ho sofferto la fame'
di M.E.P.

Non c'è solo il caso Marco Della Noce, che tanto clamore ha destato nei giorni scorsi. Ad aver patito la fame, nel mondo apparentemente dorato dello spettacolo, è un altro personaggio molto caro alla nostra memoria: Maurizio Ferrini. L'attore, che nel celebre programma di Renzo Arbore "Quelli della notte" faceva il rappresentante di pedalò di una fantomatica ditta la "Cesenautica" ha confessato di aver vissuto un dramma simile a quello raccontato dal comico di Zelig, ma stavolta non a causa di una donna. 

"Troppi no, poi la fame"

L'antefatto non è una separazione, ma piuttosto un modo di fare che in certi ambienti evidentemente non paga. "Se dici no a persone importanti rimani da solo e ha un caro prezzo perché, se non vai in televisione e al cinema, non ti chiamano, ha spiegato davanti alle telecamere di "Il Sabato italiano", il programma condotto da Eleonora Daniele su Rai1. Poi quella triste verità, difficile da raccontare, talvolta, persino a se stessi. "E' così che sono iniziati gli anni dove ho anche sofferto la fame. Sono stato abbandonato". 

La forza della fede

Quando la luce in fondo al tunnel sembrava sempre più lontana, l'ex Signora Coriandoli, ha cercato il conforto della fede, più che degli amici. "Ci sono poche persone che mi hanno aiutato e mi sono state vicine in questi anni - racconta Ferrini, assente dalla tv ormai da anni. La forza è arrivata proprio dal credere in qualcosa di diverso, di più grande. "L'ho trovata grazie alla fede che ho molto forte. Ho viaggiato per varie religioni e sono tornato sulle rive del Tevere al cattolicesimo, a Dio e Gesù, che sono la stessa cosa e mi hanno molto aiutato".