Luisa Ranieri: "L’amore? È sempre stata la mia priorità, a differenza di Lolita Lobosco". Ed è subito record di ascolti

L’attrice napoletana rimette i tacchi a spillo dell’arguto e affascinante vicequestore di Bari. Ecco che cosa ci ha raccontato

di Emanuele Bigi

Luisa Ranieri torna nei panni di Lolita Lobosco, il vicequestore di Bari dalla bellezza mediterranea e dal fiuto strabiliante che a inizio 2021 ha conquistato il pubblico di Rai 1. E fa subito record di ascolti: la prima puntata, in onda domenica 8 gennaio, arriva al 33,5% di share con oltre 6 milioni di telespettatori: un dato davvero straordinario.

Ripartono dunque le indagini della poliziotta nata dalla penna di Gabriella Genisi. Ma stavolta Lolita se la dovrà vedere anche coi sentimenti, Danilo (Filippo Scicchitano) infatti è riuscito a conquistarla, ma ora vorrebbe fare un passo ulteriore: andare a convivere con lei. Riuscirà a convincere l’amata Lolita a spostare l’attenzione più sull’amore e meno sul lavoro? Staremo a vedere. Comunque spunterà a mettere scompiglio tra i due un uomo misterioso che ha avuto una storia d’amore con Lolita vent’anni prima.

“Assisterete a una seconda stagione molto più solare e scoppiettante”, ci assicura Luisa Ranieri, “i personaggi sono molto più definiti rispetto alla prima serie. La mia Lolita sarò sempre bisbetica e accogliente, e proverà a fare in passettino verso Danilo. Vedremo come andrà a finire e se il loro amore sarà duraturo.

“L’amore? E’ stata la priorità nella mia vita”

Rispetto a Lolita Luisa ha messo al centro della propria vita l’amore, altro che il lavoro. “Era la mia priorità e una forte esigenza avere una serenità affettiva”, ci confessa. E sappiamo com'è andata con Luca Zingaretti. “Lolita ha paura di amare, di lasciarsi andare, di buttarsi a capofitto nelle cose, di prendere craniate e di essere tradita”, ci racconta l’attrice. “A chi non è capitato di aver paura di amare? A me sì: quando incontri qualcosa che ti travolge e ti sconvolge tutti abbiamo timore di perdere il controllo, ma in realtà la perdita di controllo è meravigliosa e se accade è una grande fortuna”.

Ranieri: “La competenza al giorno d’oggi non è più richiesta”

Il 1° gennaio abbiamo visto Luca Zingaretti cimentarsi come presentatore a Danza con me, a fianco a Roberto Bolle, dove ha confessato di aver praticato danza in passato. “Luca si è formato in accademia e ha lavorato con grandi coreografi e registi, soprattutto a teatro la padronanza del corpo è fondamentale per un attore, spiega la moglie, Lui fa parte di quella schiera di attori che sanno fare tutto, oggi la competenza non è più richiesta”, sottolinea. Ci puoi confessare qualcosa di lei che nessuno sa? “Al tempo dei social si sa un po’ tutto di tutti, giusto di Luca non si sa molto perché li usa pochissimo”, ride.

Luisa Ranieri, il rapporto coi sociale e il film di Ozpetek

Che rapporto hai coi social? Approfondiamo con Luisa. “Sono un buon modo per tenersi in contatto col proprio pubblico", risponde, “giusto quello. Per fortuna non ho molti haters, nel caso mi difende il mio fan club", sorride. “Luca invece non se ne occupa proprio, li guarda come degli animali in gabbia allo zoo. Lui è un grande lettore”. Per il 2023 Luisa Ranieri ha in serbo di terminare il nuovo film di Ferzan Özpetek Nuovo olimpo, “poi si vedrà".