L'Agcom consacra la tv liquida

L'Agcom consacra la tv liquida
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 11 LUG - Viviamo immersi nei Big Data, il flusso inarrestabile di dati digitali che circolano su Internet, con tutti i rischi che la tendenza al monopolio di giganti come Facebook, Google e Apple comporta. Guardiamo sempre più "televisione liquida": 3 milioni di italiani nel 2017 hanno seguito abitualmente la tv in streaming (e si stima che a maggio 2018 abbiano toccato i 3,5 milioni) e 9-12 milioni hanno scaricato contenuti sui propri device. Anche se la 'vecchia' tv resiste, sia in termini di ascolti sia di risorse, con Fox-Sky ancora regina del mercato (in crescita di 1 punto), seguita da Rai e Mediaset. E' la fotografia scattata dal presidente dell'Autorità per le garanzie delle comunicazioni, Angelo Marcello Cardani, nella Relazione annuale al Parlamento, pronunciata nella Sala della Regina a Montecitorio, davanti alle massime cariche istituzionali (il Capo dello Stato Mattarella, i presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati, i ministri Di Maio e Bonisoli).