[L'indiscrezione] Rai uno è donna: Maria Pia Ammirati ad un passo dalla direzione

Se, come assicurano a Tiscali.it fonti autorevoli del cda Rai, tutto andrà come previsto il prossimo direttore di Rai 1 sarà lei. Giornalista e scrittrice, laureata in lettere, ha lavorato alla vicedirezione fino al 2014

[L'indiscrezione] Rai uno è donna: Maria Pia Ammirati ad un passo dalla direzione
di Monica Setta

È il nome giusto che metterebbe d'accordo tutti tenendo miracolosamente -nonostante gli ondeggiamenti pentastellati o leghisti- la barra dritta al centro. Se, come assicurano a Tiscali.it fonti autorevoli del cda Rai, tutto andrà come previsto il prossimo direttore di Rai 1 sarà Maria Pia Ammirati attualmente alla direzione “Rai teche”, che ha sicuramente innovato e rilanciato con  un ruolo strategico anche  in Rai digital.

Ha lavorato alla vicedirezione di Rai 1 - Nata a San Giuseppe Vesuviano il 12 luglio 1963 sotto il segno del Cancro, la direttrice in pectore della rete ammiraglia di viale Mazzini è una giornalista ed una scrittrice. Laureata in lettere, ha lavorato in Rai alla vicedirezione di Rai 1 fino al 2014 facendosi la fama di donna tosta ma leale. Insomma, una di quelle che, se promette, mantiene. Non gira intorno al palo, Maria pia, preferisce andare al sodo assumendosi il peso di decisioni scomode o impopolari. Presidente del Comitato Pari Opportunità della Rai, già responsabile di Uno mattina, Linea Verde,Verdetto finale, La vita in diretta e Domenica in sale al vertice delle Teche Rai il 9  luglio 2014 portando al successo la struttura deputata alla gestione dell'archivio storico radiotelevisivo della principale azienda editoriale del paese. 

Chi è Maria Pia Ammirati - Nel 2001 il suo romanzo I cani portano via le donne sole è stato selezionato tra i finalisti del Premio Strega mentre nel  2010 l'opera Se tu fossi qui ha vinto il Premio Procida-Isola di Arturo-Elsa Morante e nel 2011 è stata selezionata fra le cinque migliori per il Premio Campiello ed è stata finalista al Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice.  Nel2013 Maria Pia Ammirati ha vinto il premio nazionale del concorso gestito dall'Associazione Porta d'Oriente con il romanzo La danza del mondoe nel 2014, insieme a Francesca Neri, Bruno Luverà,Pippo Baudo e Maria Paola Sapienza, ha ricevuto il Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence organizzato dallaFondazione Rodolfo Valentino. Tanti premi, manifestazioni, inviti, eppure il presenzialismo della Ammirati è moderato e chic. Mai sopra le righe nelle mise tutte giocate sul noir con la civetteria femminile di un tacco 12 o di una borsa firmata.

Arrivando a Rai 1 la Ammirati ritrova tante conduttrici donne che ha tenuto a battesimo (lei è nota per fare networking in rosa) ma anche molte fasce da sistemare. Quali? La mattina il punto di forza è il programma delle 10 Storie italiane che, facendo effettivo servizio pubblico con reportage esclusivi a sfondo sociale, ha buoni riscontri. E cresce La Prova del cuoco di Elisa Isoardi che quest'anno ha trovato una sua "cifra" stilistica che garantisce un servizio pubblico autentico ed effettivo. Il programma scritto da quel fuoriclasse che è Casimiro Lieto ha rubriche di informazione apprezzatissime dal "qualitel" e, giorno dopo giorno, dimostra di guadagnare pubblico nel target più gradito ai pubblicitari.

Qualche problema in più ce l'ha il day time pomeridiano dove la scelta di Angelo Teodoli direttore di Rai 1 voluto da Mario Orfeo di far partire alle 14 il format di Caterina Balivo "Vieni da me" non si è rivelata azzeccata. Il programma è simpatico, la Balivo conduce con brio ed eleganza ma il pubblico non la segue così come non sale lo share del Paradiso delle Signore. Anche la Vita in diretta versione Timperi Fialdini sconta il bassissimo traino della fiction e fa miracoli per salire oltre il 16. L'unico capitolo felice è Domenica in di Mara Venier che la Ammirati conosce bene. Partirà da lì la nuova signora di Rai 1 per rivoluzionare la rete?