Fabio Fulco, dai ricordi spuntano i calzini rossi e Cristina Chiabotto

L'attore napoletano è stato ospite del programma "Vieni da me", condotto da Caterina Balivo. E li ha aperto il suo cuore e il cassetto dei ricordi più preziosi

Ci sono ricordi che restano indelebili, che sono custoditi gelosamente nel cuore e che trasformano il dolore per l'assenza in momentaneo sollievo. Sono quelli legati agli affetti più cari, alle figure che restano appiccicate all'anima nonostante lo scorrere del tempo. L'attore napoletano Fabio Fulco, ospite a "Vieni da me", da Caterina Balivo, si è confrontato con loro, aprendo la cassettiera dei ricordi. E non ha potuto fare a meno di commuoversi ripensando ai suoi nonni, figure chiave della sua infanzia, quando mamma e papà erano occupati a rincorrere la quotidianità e lui si rifugiava da loro, in campagna.

La legna e i calzini rossi

Dal cassetto vengono fuori dei calzini rossi e accanto della legna. E Fabio Fulco comincia il suo racconto. "La legna e i calzini rossi mi riportano ai miei nonni e alla mia infanzia". "Nonno Angelo e nonna Lena, erano due persone per bene, si sono amati fino all’ultimo tanto che sono praticamente morti insieme. I calzini rossi sono legati al fatto che mio nonno tutte le sere davanti al camino ci raccontava una storia di un uomo con i calzini rossi, un sensale, che aveva fatto conoscere lui e sua moglie". Poi esprime un desiderio: "Questi calzini li terrei, li porterò al cimitero e li metterò accanto alla tomba dei nonni".

Volevo fare il medico ma poi...

Dai nonni, si parla a parlare dei fratelli. E Fabio Fulco fa capire chiaramente quanto la famiglia sia sempre stata il perno intorno al quale è girata la sua vita. "In famiglia siamo in tre fratelli, siamo molto diversi, ma siamo cresciuti insieme nonostante tre anni di differenza l’uno dall’altro. Sono anche i miei migliori amici", racconta. La passione per la medicina, tramandata dal padre, li ha sempre accomunati. Anche se poi lui ha scelto un'altra strada. "Mio fratello è medico, quello più grande, ma anche io ho studiato medicina per cinque anni! Quando avevo deciso di iscrivermi avevano appena messo il numero chiuso e non so come sono passato! Io volevo fare il medico, avevo questa passione visto che papà era medico. Poi però mi sono trasferito a Roma mentre studiavo, mi sono innamorato della città e pensavo di trasferirmi per continuare a studiare. Invece ho iniziato a fare il modello e poi ho lavorato come attore".

Cristina Chiabotto? All'inizio non ci calcolavamo proprio

Dai legami di sangue a quelli sentimentali. Ed è inevitabile a quel punto parlare del passato, di Cristina Chiabotto, con cui l'attore ha vissuto una relazione di ben dodici anni. Si erano conosciuti a "Ballando con le Stelle", programma al quale Fabio non voleva affatto partecipare ma fu tirato dentro dal suo impresario Bibi Ballandi (morto nel 2018) che fece leva sulla sua passione per il Napoli e gli disse che nel cast ci sarebbe stato anche Diego Maradona. Davanti a quella premessa, era impossibile tirarsi indietro. Ironia della sorte, alla fine di quell'avventura si innamorò di Cristina. "All’inizio non ci calcolavamo proprio: ci mettemmo insieme verso la fine del programma…”.

L' addio dopo 12 anni e lei è pronta per le nozze

Il resto è storia nota. I due dopo dodici anni di vita insieme decidono di lasciarsi. Si seppe allora che Fabio desiderava una famiglia e dei figli, mentre Cristina non si sentiva ancora pronta. Ora entrambi hanno voltato pagina. Lui è felicemente fidanzato con una modella molto più giovane di lui, Elena Sbaragli, mentre l'ex Miss Italia fa coppia fissa da tempo, circa un anno, con il suo manager Franco Roscio. Non una storia passeggera dal momento che i due - secondo quanto scrive il settimanale Spy, convoleranno a nozze a fine settembre: cerimonia blindatissima, si intende, e  nessun invitato vip - a parte la famiglia Agnelli. Il ricevimento si terrà in una villa alle porte di Torino. Insomma, Fabio Fulco è solo un lontano ricordo.