Francesco De Carlo, in tv 'arrostisco' i vizi degli italiani

Francesco De Carlo, in tv 'arrostisco' i vizi degli italiani
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 20 DIC - "Cosa deve fare un comico che scrive monologhi? Vivere la vita. Beh, durante il lockdown, chiuso in casa, sono riuscito a scrivere solo due battute e pure brutte. La prima, che il portavoce del Governo per essere in tema avrebbe dovuto cambiare cognome in Rocco Casalingo. La seconda, che visto che tutti parlavano di mascherine, finalmente le mascherine erano sulla bocca di tutti. Le ho rilette e ho pensato: ecco, sono finito". Fiume in piena, a raccontarsi è Francesco De Carlo, comico già nel cast fisso di Comedy Central News e poi sul palco di Stand Up Comedy, che ora debutta come mattatore di The Roast of Italy, il nuovo programma "observational" di Comedy Central (canale Sky 128 e in streaming su Now Tv) per raccontare di che pasta sono fatti l'Italia e gli italiani, al via il 22 dicembre, ogni martedì alle 22. Discendente dal The Roast statunitense (che nel tempo ha visto "arrostiti" personaggi come Donald Trump, Bruce Willis, Justin Bieber o Alec Baldwin), la versione nostrana è in realtà figlia di quella spagnola e cercherà di infiltrarsi tra i vizi e difetti degli italiani, con un tema per ognuna delle nove puntate previste. Chiave di volta, l'osservazione diretta e attenta della realtà, dalla vita con i bambini, alla politica e poi le buone maniere, il mondo del sesso, fino a un workshop di comicità dentro una comunità di ex tossicodipendenti. (ANSA).