Francesco Aquila è il vincitore di Masterchef Italia. I finalisti: "Esperienza irripetibile". Boom di ascolti

Una finale premiata anche da un ottimo risultato negli ascolti: su Sky Uno/+1 e on demand, l'ultimo appuntamento di questa edizione ha conquistato 1.040.372 spettatori medi e il 3,87% di share.

di TiscaliNews

MasterChef Italia ha incoronato il suo trionfatore: è Francesco Aquila il vincitore della decima edizione del cooking show di Sky prodotto da Endemol Shine Italy. Il 34enne cuoco amatoriale pugliese e residente in Emilia-Romagna, a Bellaria-Igea Marina, maître di sala e docente di sala, è stato proclamato dai giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli al termine di una finale equilibrata ed avvincente, conclusasi pochi minuti fa su Sky Uno, culmine di un'edizione di altissimo livello.

Per il vincitore, 100mila euro in gettori d'oro e la possibilità di pubblicare il libro di ricette con Baldini&Castoldi. Aquila, come è sempre stato chiamato nel corso dell'edizione, ha superato nella finalissima Irene Volpe, 22enne di Roma laureata in design, e Antonio Colasanto, 25enne dottorando in chimica alimentare di Novara.

Quarto classificato Monir Eddardary, 29 anni, disoccupato di origini marocchine e residente a Bevagna (Perugia), eliminato nel corso del primo episodio della serata, uno Skill Test che ha ospitato lo chef Chicco Cerea, tre stelle Michelin con il ristorante "da Vittorio" a Brusaporto (Bergamo), e lo chef numero uno al mondo nella classifica "50 Best Restaurants", Mauro Colagreco, tre stelle Michelin con il suo "Mirazur" a Menton. 

Felici, soddisfatti, contenti di aver partecipato, senza nulla da ridire anzi, sul vincitore. "Un'esperienza irripetibile e ci possiamo ritenere fortunati: mentre fuori c'e' pandemia, cassa integrazione, locali che chiudono, noi stavamo facendo Masterchef, e non dovremmo essere contenti?", hanno ripetuto, rispondendo alle domande dei giornalisti Irene Volpe, 22 anni di Roma laureata in design, Antonio Colasanto, 25 anni dottorando in chimica alimentare di Novara, Monir Eddardary, 29 anni, disoccupato di origini marocchine e residente a Bevagna (Perugia). Tutti e 3 pronti a riconoscere la superiorità del vincitore della decima edizione del programma, Francesco Aquila.

"A me interessava soprattutto mandare un massaggio, avrei potuto fare tante cose ma questa è stato il mio punto di forza - ha detto Irene che ha presentato il suo 'Menù fuori di testa' - Ho sperimentato una cucina istintiva, scoprendo che è bello portare avanti le radici, ma con un'evoluzione". Antonio Colasanto, che si era distinto come il più ambizioso e competitivo, ha ammesso di aver scoperto la soddisfazione che può dare il 'coinvolgimento emotivo'.

Divertente, piacione, permaloso, fumantino, Monir ('mi sento italiano al 99,9%'), arrivato quarto, non ha nascosto ancora una volta di sapere di essere il concorrente più debole. "Ma la mia caratteristica è quella di essere sempre spensierato, di sdrammatizzare tutto quello che faccio - ha spiegato - Questo non significa che non mi impegno, ma certo non mi metto in ansia". Tutti hanno avuto parole di ringraziamento per i tre chef giudici e di augurio per il mondo della ristorazione, tra i settori più penalizzati dall'emergenza sanitaria. "Non mollate".

Una finale premiata anche da un ottimo risultato negli ascolti: su Sky Uno/+1 e on demand, l'ultimo appuntamento di questa edizione ha conquistato 1.040.372 spettatori medi e il 3,87% di share, un dato che nonostante la messa in onda in contemporanea con il festival di Sanremo segna un +3% rispetto alla scorsa settimana. Nel dettaglio, il primo episodio ha raggiunto 1.081.191 spettatori medi e il 3,41% di share, con il 68% di permanenza e 1.601.429 contatti; il secondo, la finalissima a 3, ha totalizzato 999.553 spettatori medi e il 4,44% di share, con il 71% di permanenza e 1.399.747 contatti. La decima edizione di MasterChef Italia si chiude quindi con una media al giovedì sera di 1.030.779 spettatori medi: con un +11% rispetto alla precedente stagione e un +15% sull'ottava, quella appena conclusasi è quindi l'edizione più vista degli ultimi tre anni.