Tiscali.it
SEGUICI

Fiorello nella bufera, i giornalisti Rai contro il suo nuovo programma: "Uno sfregio"

Il Cdr della redazione del Tg1 protesta contro la collocazione del programma, che ridurrebbe lo spazio delle news al mattino

TiscaliNews   

Il nuovo programma satirico di Rosario Fiorello "Viva Asiago" (leggi) non nasce sotto una buona stella. La sua collocazione, nella mattina di Rai 1 ha fatto infuriare i giornalisti del Tg1 perché andrebbe a "cancellare" la striscia informativa della mattina.  Oggi è dunque arrivato il comunicato del Comitato di redazione del Tg1, la rappresentanza interna dei giornalisti, che ha espresso "tutto il suo sconcerto e la sua totale contrarietà nell’apprendere del possibile approdo di un programma satirico di intrattenimento, guidato da Fiorello, al posto di quasi un’ora di programmazione gestita dal Tg1, nello specifico Tg1 Mattina". 

I giornalisti sul piede di guerra

Il Cdr è pronto a dar battaglia e chiede chiarimenti all’azienda sui rumors circolati nelle ultime ore dietro la minaccia di proteste. "Sappiamo che l’Usigrai non è stata preventivamente consultata, come deve avvenire in caso di cambio di palinsesto. E per questo ha già notificato all’azienda la mancata informativa. All’azienda come Cdr del Tg1 chiediamo: il Consiglio di Amministrazione della Rai è stato informato di tale cambiamento? I suoi componenti hanno tutti condiviso questa scelta? Noi come Cdr della redazione del TG1 sottolineamo la battaglia fatta per ottenere quegli spazi e lo sforzo enorme compiuto da tutti noi sul mattino, impegnandoci su un lavoro di ripensamento e valorizzazione di quella fascia".

Il Cdr chiede chiarimenti urgenti sulla vicenda

Il problema di fondo è il restringimento dell'area dedicata all'informazione. "Ora abbiamo appreso che l’azienda sta pensando di ridurre lo spazio informativo del Tg1. Poniamo anche un’altra domanda: quali sono le motivazioni editoriali di tale scelta? Come si può pensare di interrompere il flusso informativo con un programma satirico, generando confusione nel pubblico a casa? Non si può ospitare questo nuovo programma nella fascia della rete successiva al Tg1 e al Tg1 mattina dopo le 9.00? Un programma satirico con ospiti come quello che intuiamo dalle notizie circolate inoltre avrà un costo maggiore per l’azienda rispetto alla produzione del telegiornale e del Tg1 mattina", prosegue il comunicato del Cdr che riepiloga gli altri punti critici dell'infomazione della rete ammiraglia già oggetto delle rivendicazioni dei giornalisti del Tg1 che si riserva "di mettere in campo tutte le opportune forme di protesta" perché "come Cdr siamo consapevoli che questa decisione semplicemente non può essere accettata, né tantomeno imposta, e rappresenta uno sfregio al nostro impegno quotidiano". 

 

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

La Hong Kong Philharmonic a Roma per la tournée dei suoi 50 anni
La Hong Kong Philharmonic a Roma per la tournée dei suoi 50 anni
Alla Iuc martedì 27 la prima mondiale in concerto di 7 di Filotei
Alla Iuc martedì 27 la prima mondiale in concerto di 7 di Filotei
Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala
Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala
Barbie verso un futuro fluido, una mostra per i 65 anni
Barbie verso un futuro fluido, una mostra per i 65 anni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...