Rocco Hunt: "Dedico la mia vittoria al popolo"

di Cinzia Marongiu

Ha messo d’accordo tutti, giurati e popolo del televoto. Rocco Hunt, all’anagrafe Rocco Pagliarulo, classe 1994, ha svecchiato in un colpo solo il Festival vintage di Fabio fazio. Con la sua Nu juorno buono, botta di ottimismo nella devastata Terra dei fuochi, Rocco, maestro di free style, prenota anche un successo radiofonico destinato a durare. Tiscali lo ha incontrato nella green room dove ci ha detto: “Dedico la mia vittoria al popolo. Senza il popolo non sei nessuno”.
Rocco ha solo 19 anni ma parla come un artista navigato: “Noi rapper siamo i cantautori di oggi e abbiamo una grande responsabilità nel raccontare il nostro presente. Ecco perché cerco di mantenere il mio linguaggio pulito”.