Tiscali.it
SEGUICI

Berlino, il ritorno del ladro più amato della "Casa di Carta". La sorpresa che attende i fedelissimi

Lo spin-off che racconta le vicende del ladro più famoso e matto di Spagna arriva su Netflix a fine mese. Quello che sappiamo

TiscaliNews   

Chi non ha provato una inspiegabile e magnetica simpatia per Berlino, il fratello del Professore e il leader dei rapinatori della Casa di Carta? Pur essendo spietato, arrogante e cinico, il personaggio interpretato da Pedro Alonso ha saputo conquistare il pubblico con la sua personalità complessa, il suo stile raffinato, le sue citazioni colte e il suo coraggio senza pari. La sua morte, avvenuta alla fine della seconda stagione, ha lasciato un vuoto incolmabile nella serie, rendendola meno coinvolgente e sorprendente.

Ma ora, per la gioia dei fan, lui è tornato

Netflix ha appena lanciato il trailer di Berlino, lo spin-off che racconta le vicende del ladro più famoso e matto di Spagna prima dei fatti narrati nella serie madre. La data di uscita è fissata per il prossimo 29 dicembre, giusto in tempo per una maratona di fine anno per un veglione alternativo. Ma di cosa parla questo spin-off? Quali saranno le avventure, i colpi, le passioni e i misteri di Berlino? E quali personaggi lo affiancheranno in questa nuova impresa? Vediamo di scoprirlo insieme, partendo dalle poche informazioni che il trailer ci ha fornito.

Un colpo da 44 milioni di dollari 

Lo spin-off dedicato a Berlino, che qui si chiama ancora con il suo vero nome, cioè Andrés de Fonollosa, è ambientato prima dei fatti raccontati ne La Casa di Carta. Si tratta quindi di un prequel in cui il nostro beniamino non è ancora a conoscenza della sua malattia. Come in ogni fase della sua vita sono due le cose che lo spingono ad agire: l’amore e il denaro, quest’ultimo in grandi quantità e magari ottenuto grazie a un furto. Nel corso degli otto episodi dello spin-off Berlino pianifica una delle sue rapine più audaci: un colpo che gli consentirà di rubare gioielli per un valore pari a 44 milioni di dollari. Per riuscirci Andrés si avvarrà di una sorta di trucco magico e dell’aiuto di una banda con cui ha già collaborato in passato.

E una banda di vecchi amici

Accanto a Pedro Alonso che torna a indossare i panni del magnetico e libertino Berlino/Andrés ci sono gli altri componenti della banda con cui il protagonista deve realizzare il colpo da 44 milioni di dollari. Michelle Jenner è Keila, una geniale esperta di elettronica; Tristán Ulloa è Damián, un professore filantropo che è anche il consigliere più fidato di Berlino e Julio Peña Fernández è Roi che è totalmente devoto ad Andrés. Begoña Vargas è Cameron, una donna kamikaze che vive sempre al limite e Joel Sánchez è Bruce che non ha paura di nulla.

Una storia d’amore tra Parigi e il deserto

Oltre alla data di uscita (il 29 dicembre), il trailer rilasciato da Netflix in questi giorni non rivela molto degli otto episodi che comporranno la serie. Grazie ad alcuni dettagli, lascia però intuire alcuni elementi che caratterizzeranno la trama. E' praticamente sicuro ad esempio che una parte della storia si svolgerà a Parigi (si vede infatti la Tour Eiffel in una delle scene). È anche evidente che il personaggio interpretato da Samantha Siqueiros sarà l’interesse amoroso del protagonista.

Ma la sorpresa più bella arriva dritta dalla "Casa di carta"

Poche settimane prima dell’uscita dell'attesa serie, un nuovo trailer svela che anche due personaggi femminili della Casa di Carta faranno parte del cast. Un po’ più giovani e decisamente contro le bande di ladri e rapinatori. Sì, stiamo parlando delle due super poliziotte Raquel Murillo e Alicia Sierra, ai tempi (apparentemente) inseparabili.

Ambientato prima dei fatti della serie madre

Lo spin-off dedicato a Berlino, che qui si chiama ancora con il suo vero nome, cioè Andrés de Fonollosa, è ambientato prima dei fatti raccontati ne La Casa di Carta. Si tratta quindi di un prequel in cui il nostro beniamino non è ancora a conoscenza della sua malattia. Come in ogni fase della sua vita sono due le cose che lo spingono ad agire: l’amore e il denaro, quest’ultimo in grandi quantità e magari ottenuto grazie a un furto.

Ma che dice l'attore al riguardo?

Pedro Alonso ha commentato l'annuncio ufficiale con grande entusiasmo: "Ne sono così felice. Sono profondamente grato di poter entrare in contatto con persone di tutto il mondo, ricevere così tanto amore e poter vivere un momento così memorabile. Questo è un momento memorabile è il finale di un ciclo e il principio di un altro". Non vediamo l'ora di confermarlo.

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...