Asia Argento fuori dal live di XFactor12? Oltre il danno la beffa: al suo posto arriva Morgan

Oltre il danno, arriverà forse anche la beffa. E' proprio il caso di dirlo dato che nonostante la mobilitazione generale, la partecipazione di Asia Argento al live di XFactor12 è un'ipotesi sempre più remota. Non solo. A far drizzare i capelli agli addetti ai lavori e quindi non solo a chi caldeggiava la conferma dell'attrice, travolta dallo scandalo legato alle dichiarazioni di Jimmy Bennet, è la notizia diffusa in queste ore da Tvblog secondo cui a sostituirla dovrebbe essere Morgan, vecchia conoscenza del talent nonché ex compagno, con tanto di figlia in comune, della pupilla del re dell'horror. Un avvicendamento che suona abbastanza eclatante, non solo per i trascorsi di coppia ( liti, scontri in tribunale e riappacificazioni) ma anche e soprattutto perché il cantante dei Bluevertigo ha sempre sostenuto che mai o poi mai avrebbe partecipato nuovamente ad un talent. "I talent? Lungi da me, aveva dichiarato solo qualche settimana fa. Nelle prime due edizioni in Rai il livello era diverso, mentre che cosa fanno oggi? Fanno i successini del momento, senza neanche sentire se son belli o brutti". Un giudizio tranchant e dunque poco compatibile, fino a ieri, con un suo ritorno sul campo. 

Numeri alla mano, Morgan è stato il migliore

Che ci abbia ripensato? In tempi di magra è assai probabile. Certo è che i numeri giocano a suo favore: per lui si tratterebbe del terzo ritorno e della settima edizione. Non solo. Morgan, nonostante tutto, è il giudice che vanta più vittorie nella storia del talent, sono addirittura cinque: Aram Quartet (il frontman era Antonio Maggio), Matteo Becucci, Marco Mengoni, Chiara Galiazzo, Michele Bravi. 

Fedez, Mara Maionchi e le petizioni pro Asia

Ma tornando alla mobilitazione generale, ecco che in queste ultime settimane sono stati in tanti a tifare per il "recupero" di Asia nel live di XFactor12. Soprattutto alla luce del grande successo avuto dall'attrice nella prima parte del talent. Per lei si è scomodata la "senatrice" Mara Maionchi che in un post su twitter, con tanto di cuoricino, ha scritto: "Asia ti aspetto", ma anche Fedez. Superata la sbornia del matrimonio con Chiara Ferragni, eccolo pronto a gettare un salvagente alla paladina del movimento #metoo. "Io con Asia mi trovo molto bene e trovo sia stata una delle scelte più azzeccate verso un giudice donna che sia mai stata fatta - ha detto Fedez intervenendo in radio a RTL 102.5". Nomi che scottano, quelli che promuovono Asia per il talento artistico, ai quali si aggiungono quelli dei tanti signor nessuno che hanno animato ben due petizioni online.

Le lacrime da Giletti: "L'Italia mi vuole"

Sul sito change.org, all’indomani della messa in onda della prima puntata su Sky Uno, a settembre, sono nate due petizioni a favore dell’attrice italiana. La prima, dal nome #SaveAsia a meta settembre aveva già raccolto oltre 800 firme online. La seconda, più a tema, ovvero 'Asia deve restare a XFactor', che ha avuto ugualmente un discreto successo. Insomma, la tifoseria pro Asia - allontanata da Sky Italia ma comunque, come fa notare l'arguto Filippo Facci su Libero, con il suo beneplacito, è andata rinfoltendosi pian piano. Ed è stata la stessa giudicessa in odore di allontanamento a versare lacrime, con l'assist di Massimo Giletti, chiedendo supplicante che non le venga negata l'opportunità di sedersi accanto agli altri giudici di XFactor. "Perché l'Italia mi vuole", ha detto rivlgendosi al pubblico di "Non è l'arena", certa probabilmente che l'ottima audience sarebbe stata una preziosa alleata. 

La rivincita dell'ex: "Asia mi faceva di tutto. Stavo male"

Ed invece? Tanto rumore per nulla. Non solo Asia Argento dovrà probabilmentente farsi una ragione del fatto che le sue vicende sessuali ahimé hanno lasciato il segno, ma dovrà mandar giù anche un altro boccone amare. Il suo ex nemico amatissimo che qualche settimana fa parlava su Rai Tre delle angherie subite quando stavano insieme (“Mi faceva di tutto. Stavo male, tant’è che per l’esasperazione sono arrivato a pesare 45 chili. Non mangiavo più, mi buttavo a terra e stavo tre giorni sul pavimento") si prenderà, forse, la tanto attesa rivincita.