Amadeus, "Ho fatto il Sanremo che sognavo"

Amadeus, 'Ho fatto il Sanremo che sognavo'
di Ansa

(ANSA) - SANREMO, 08 FEB - "Sono stato in giro fino alle quattro e mezza a cercare Bugo...". Occhi rossi, volto tirato, Amadeus è sfinito dopo il fuori programma di ieri notte, con l'artista che ha abbandonato il palco dopo la lite con Morgan. Ma sorride soddisfatto per gli ascolti record di Sanremo, che anche nella quarta serata viaggia sopra il 50%, centrando con il 53.3% il miglior share dal 1999. Risultati che gli valgono il titolo di 'conducator' attribuitogli sul campo dal direttore di Rai1 Stefano Coletta, che plaude alle doti da "conduttore gentile, in un mondo che ha bisogno di gentilezza", ma anche all'insospettato entertainer. All'inizio, ammette 'Ama', la ribalta di Sanremo gli faceva davvero paura: "Non nascondo che al primo ingresso l'emozione è stata enorme, ma l'idea di riuscire a realizzare il sogno di una vita mi ha infuso una grande gioia e un'energia positiva". Oggi "si chiude una settimana indimenticabile. Ho portato all'Ariston quello che sognavo, un festival che nel 70/o fosse in grado di unire il presente, se non addirittura il futuro, e la tradizione. Questi ingredienti hanno fatto sì che diventasse un evento davvero familiare", sottolinea, entusiasta in particolare per quell'81% di media raccolto tra le ragazzine di 15-24 anni. "Sono molto intelligenti, hanno capito che il mio festival è per le donne, con le donne", rivendica dopo le polemiche della vigilia. "Il sessismo è la cosa più lontana dalla mia persona. Chi mi ha aggredito avrebbe dovuto occupare quel tempo per fare meglio il proprio lavoro e aiutare tutti a fare qualcosa per le donne. Questo evidentemente le ragazze lo hanno capito, grazie a Dio". Al tavolo della conferenza c'è anche l'amico Fiorello: "E' lui che ha illuminato il festival", ribadisce ancora Amadeus, sottolineando quell'alchimia speciale, frutto della loro lunga amicizia, che ha assicurato alla macchina una marcia in più. (ANSA).