Aaron Sorkin, film su Trump? Sarebbe troppo inverosimile

Aaron Sorkin, film su Trump? Sarebbe troppo inverosimile
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 14 MAR - Sull'assalto al Campidoglio del 6 gennaio "e sugli ultimi cinque anni negli Stati Uniti, a Hollywood si scriverà molto, ma secondo me si preferirà lasciare Trump soprattutto fuori scena, perché è un personaggio inverosimile. E' molto difficile scriverne, verrebbe fuori come la sua parodia a Saturday Night Live. In un film ci possono essere buoni e cattivi, ma un personaggio per essere interessante deve confrontarsi con la propria coscienza. Con lui è impossibile, a lui non interessa". Ne è convinto Aaron Sorkin, classe 1961, commediografo, sceneggiatore, showrunner e regista con una carriera ricca di successi e premi fra teatro, cinema e tv. Il suo ultimo film Il processo ai Chicago 7, su uno degli episodi centrali delle proteste giovanili di fine anni '60 in America sta conquistando nomination e riconoscimenti e ci si aspetta sia fra i protagonisti anche agli Oscar. Sorkin è alla vigilia delle riprese del suo terzo film dietro la macchina da presa, Being the Ricardos, con Nicole Kidman e Javier Bardem nei panni dei miti della commedia Lucille Ball e il marito Desi Arnaz: "Dovrei iniziare tra circa tre settimane e come in tutti i miei altri film sono entrato nel progetto non pensando che ne sarei stato anche il regista". (ANSA).