Piero Angela: "Ecco come vorrei morire". E Caterina Balivo scoppia a piangere

Il re della divulgazione scientifica è intervenuto nell'ultima puntata di 2Vieni da me" e alla domanda su quale regalo avrebbe voluto per i suoi 90 anni ha risposto suscitando la commozione generale

Commozione generale che è sfociata in una standing ovation spontanea di tutto il pubblico in studio mentre Caterina Balivo non ha saputo trattenere le lacrime. È successo nel corso dell’ultima puntata di “Vieni da me”, programma del pomeriggio di Rai1 nel quale è intervenuto come ospite Piero Angela che a breve ritornerà in tv con il suo storico e sempre amatissimo “SuperQuark” (su Rai1 dal 26 giugno). Tutto è successo quando la Balivo ha chiesto ad Angela quale regalo avrebbe voluto per i suoi 90 anni. La risposta, non c’è dubbio, è stata dettata dal cuore, sincera e diretta: “Per chi fa questo mestiere e lo ama come lo amo io, forse il miglior augurio è poterlo continuare a fare. Come Moliere che è morto sulla scena. E allora il miglior premio sarebbe che, a un certo momento, c’è un fermo fotogramma e la cosa finisce lì, mentre lavoro”. Gli applausi non sono riusciti a coprire la voce della conduttrice che ha ammesso: “Non vorremmo mai vedere quel fotogramma”.

Come Molière che è morto sulla scena

In varie occasioni Piero Angela, autore di decine di bestseller che hanno svelato a tre generazioni di italiani la bellezza della scienza, ha raccontato come è nata in lui la voglia di conoscere: “Una delle prime occasioni di avvicinarmi alla scienza la ebbi quando mi regalarono l'Enciclopedia dei ragazzi, dieci bei volumi con un mobiletto contenitore. Il mio volume preferito, il più consunto, era quello dei "Perché?". Probabilmente lì è nato il piacere di capire”. Da allora Angela, classe 1928, ha seguito la sua passione e portato avanti una straordinaria carriera, prima di giornalista e poi di inventore e conduttore di programmi che hanno contribuito a diffondere tra gli italiani una cultura scientifica e soprattutto la passione del sapere e la voglia di scoprire. Proprio pochi giorni fa l’università di Siena ha conferito a Piero Angela la laurea honoris causa in Strategie e tecniche della comunicazione al massimo divulgatore scientifico italiano. Con questa Angela arriva a 12 lauree.