Milly Carlucci e "lo spottone" Rai per la De Filippi: "Il mio malcontento l'ho letto sui giornali"

di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Se Alba Parietti, che la conosce bene fin da quando, nel 1992, furono protagoniste insieme del Festival di Sanremo, la chiama “Ghiaccio bollente” una ragione ci sarà. E in effetti questa volta, alla vigilia della XII edizione del suo “Ballando con le stelle” Milly Carlucci questa ragione la fa trasparire chiaramente. Dietro la sua efficienza prussiana, dietro la sua dedizione professionale d’altri tempi, dietro quel suo sorriso accogliente, si nasconde una donna che fa con rara passione ciò in cui crede. E, si sa, la passione va ricambiata. In questo caso invece l'amore tra Milly e mamma Rai è stato messo a dura prova e la mamma si è comportata piuttosto da matrigna. Ecco quindi che la scelta della Rai di affidare la co-conduzione di Sanremo alla sua rivale del sabato, Maria De Filippi, non l’ha di certo lasciata indifferente. Quella settimana di sovraesposizione mediatica “regalata da Rai1 alla regina di Mediaset suona come un grande “spottone” per la concorrenza ai danni di chi, con quella concorrenza, se la deve vedere. Tanto più che “C’è posta per te” è già partito da diverse settimane, mentre Ballando con le stelle arriva nell’agone televisivo soltanto a partire da sabato 25 gennaio (attenzione, l’inizio su Rai1 è anticipato alle 20,35).

Stavolta Milly non sorride: "Il mio malcontento l'ho letto sui giornali"-  Così, interpellata al proposito, Milly Carlucci per una volta non sfodera il sorriso d'ordinanza e, molto seria, sibila: “Di questo mio malcontento ho letto sui giornali. Quello che posso dire è che mi scoraggio solo per le cose che dipendono da me e che decido io". Poi, nella video-intervista concessa a Tiscali.it spiega meglio: “Raiuno è casa mia ma è anche la casa dei grandi eventi come Sanremo che è stato inter-rete. La mia sfida è con il pubblico. Non con la concorrenza. Anche perché se ci fosse una sfida dovremmo partire nella stessa settimana. E invece noi di “Ballando” arriviamo quando gli altri (“C’è posta per te” e Maria De Filippi, ndr) sono già a metà del loro percorso. I giornali scriveranno della corsa degli ascolti ma non è così, fa parte del bar dello sport. Non è ciò che interessa a noi e non è nemmeno ciò che interessa alla Rai che ha deciso di lanciare un prodotto così importante in una posizione così delicata. L’importante è che “Ballando” faccia bene per il nostro pubblico.

E in effetti stavolta Milly ha apparecchiato una tavola particolarmente appetitosa con un cast che promette scintille, ricco di caratteri forti come quelli delle attrici Anna Galiena e Giuliana De Sio, della conduttrice Alba Parietti, della giornalista politica Anna La Rosa, del sempreverde Fausto Leali, della bellissima Martina Stella, ma anche ricco di storie da raccontare e di sfide inedite come quella dell'atleta paralimpico non vedente Oney Tapia reduce dalle imprese di Rio 2016. Le scintille saranno prevedibili anche da parte della giuria, confermatissima, dove accanto a figure storiche del programma come Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni e la presidente Carolyn Smith, spicca la confermatissima Selvaggia Lucarelli. Ma sono i due nuovi arrivati a promettere sviluppi imprevedibili.

La criminologa e l'inviato nel dietro le quinte - Si tratta della criminologa Roberta Bruzzone ("concessa in prestito da Bruno Vespa", scherza Milly) nell'inedito ruolo di “analista psicologica” dei concorrenti e delle loro insicurezze, e di Valerio Scanu, che curerà l'aspetto social del programma dal “dietro le quinte”. "Sarà il terzo conduttore, quello sul secondo schermo dei computer, dei tablet e degli smartphone", racconta Milly Carlucci. Entrambi avranno il loro bel daffare tanto più che alcune concorrenti, come Alba Parietti, Anna Galiena e Giuliana De Sio si dichiarano già in preda all’ansia e alla depressione e raccontano del rapporto di assoluta obbedienza con il ballerino professionista con il quale faranno coppia: “Un “Ballando” sado-maso?”, Milly ci ride su e poi rilancia: “Loro dicono di essere sottomesse per la prima volta agli uomini ma conoscendole non ne sarei tanto convinta”.

Arriverà il re dei social Gianluca Vacchi? - Completano il cast gli attori Simone Montedoro e Christhopher Leoni, il campione olimpico di Judo Fabio Basile, il campione di rugby Martin Castrogiovanni, il modello Antonio Palmese e la modella russa Xenya, che anche se non parla ancora bene l’italiano si farà conoscere di sicuro: i fotografi sono già pazzi di lei. Il primo “ballerino per una notte” sarà Roberto Mancini. Atteso anche l’imprenditore danzerino Gianluca Vacchi sull’arrivo quale Milly non si sbottona e sfodera un sorridente “no comment”.