Mauro Corona e Bianca Berlinguer si ritrovano in extremis: il colpo di scena sui titoli di coda

Lei scherza sul fatto che per una volta non indossi "la divisa della forestale". Lui, aria contrita, scopre che "alla base di tutto c'è la buona educazione". La battuta di Matteo Salvini

Mauro Corona e Bianca Berlinguer si ritrovano in extremis: il colpo di scena sui titoli di coda

Scorrono già i titoli di coda a "Cartabianca" quando Bianca Berlinguer annuncia la presenza in extremis di Mauro Corona. Dopo la birra tracheggiata in diretta, dopo l'infelice intervista dell'opininionista montanaro che ha espresso "parole sgradevoli" sulla trasmissione, dopo la rottura annunciata in diretta dalla giornalista che ha deciso di tagliare la presenza di Corona nelle ultime due puntate e soprattutto dopo il maldestro tentativo di far pace da parte dello scrittore che invece è scivolato in contraddizione, si arriva se non proprio a una pace a una tregua armata. Magari per gratitudine su ciò che è stato, magari in nome dei buoni ascolti. Magari perché le accoppiate che sulla carta sembrano le più improbabili alla fine funzionano davvero. E non c'è dubbio che quella tra la "perfettina" Berlinguer e lo "stropicciato" Corona lo sia, nei toni, nei modi, nelle apparenze, nella sostanza. Un'accoppiata, eprò, che nel tempo ha saputo guadagnarsi i suoi fedeli telespettatori, forse ammirati, più probabilmente divertiti, di certo curiosi di scoprire come va a finire quella che sembra una soap.

La Berlinguer lo apostrofa come "presenza", scherza sul fatto che "per una volta non indossa la divisa della forestale" e dichiara: “C’è stato un litigio legato non solo alla birra, ma a un’intervista di cui mi sono molto dispiaciuta per alcune dichiarazioni. Però ci tenevamo a chiudere questa edizione avendo Mauro Corona presente. Ha dato il suo contributo in questa trasmissione che è andata bene ed è cresciuta negli ascolti”.

Salvini non sa resistere: "Ogni tanto qualche birra me la bevo anch'io"

D'altra parte durante la serata perfino il vicepremier Matteo Salvini non aveva saputo resistere a impicciarsi della faccenda e aveva invocato la presenza di Corona confessando: "Ogni tanto qualche birra me la bevo anche io". Al che la Berlinguer, prontissima, aveva ribattuto: "Guardi, non è soltanto per la birra. Ma lasciamo perdere".

"Alla base di tutto c'è la buona educazione"

Ecco comunque Corona, maglietta bianca, aria contrita: "È una serata di chiusura e di bilanci. A volte sono stato maleducato, ma oggi vorrei chiudere in dolcezza. Mi fa piacere tornare qui. Io ho un caratteraccio, e lo so. Però anche la tv ha a che fare con l’essere umano. Da questa esperienza ho imparato delle cose: alla base di tutto c'è la buona educazione". Insomma, una vittoria su tutta la linea per la conduttrice di Rai3 che a questo punto è facile immaginare coinvolgerà Mauro Corona anche nella prossima edizione. Magari aggiustando il tiro dei suoi interventi.

Il saluto di bianca Berlinguer con tutta la squadra di "Cartabianca" che torna in onda il prossimo 10 settembre.

Corona poi conclude con un consiglio generale per l'estate: ""Auguro delle vacanze buone, creative, intelligenti alle persone che ci hanno seguito: non bisogna sprecare un minuto perché la vita è bella. Consiglio il libro L'ultima estate di Klingsor di Herman Hesse. Io non so godermi la vita e vado a fare delle vacanze faticose."