"Isola dei famosi" e la verità di Corona: "Non dormo pensando a Fogli". Ma poi rilancia

Dopo l'umiliazione in diretta di Riccardo Fogli nel corso dell'ultima puntata del reality e la cacciata via del capo progetto e degli autori da parte di Mediaset, l'ex fotografo dei vip fa la sua ricostruzione dei fatti e presenta le sue scuse. A metà

'Isola dei famosi' e la verità di Corona: 'Non dormo pensando a Fogli'. Ma poi rilancia
Riccardo Fogli (71 anni) e Fabrizio Corona (45).
di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Il polverone sull’Isola dei Famosi non accenna a dissolversi. Dopo l’umiliazione in diretta di Riccardo Fogli e la cacciata da parte di Mediaset del capoprogetto Cristiana Farina e di altri autori del reality (i cui nomi non sono ancora stati resi noti), ecco la ricostruzione di come sarebbero andate le cose fatta da Fabrizio Corona. In una conferenza stampa convocata nel suo ufficio a Milano l’ex re dei paparazzi uscito di prigione un anno fa ha presentato le sue scuse all’ex cantante dei Pooh dicendo: “Quel pianto non mi ha fatto dormire per tre giorni. Sono stato cattivo, ho ferito una persona che non lo meritava e ho sbagliato. Gli chiedo scusa perché quello che ho fatto non doveva essere fatto. Mi sento una m... Penso di aver fatto la cosa peggiore della mia vita, mi sento una persona cattiva e sono pronto a prendermi le mie responsabilità”. E ancora: “Fogli come uomo si sentiva impotente e non poteva fare nulla di fronte a milioni di persone. Io mi sono sentito come lui, quando ero in prigione".

La scuse a metà

 

Scuse a metà, va detto. Perché se Corona è umanamente dispiaciuto per quanto è accaduto all'Isola dei Famosi ("il pianto di Riccardo Fogli non mi fa dormire da tre giorni"), rivendica la sua correttezza professionale ("ho risposto a delle accuse") a proposito del video messaggio trasmesso durante il reality in cui rispondeva all'ex componente dei Pooh che lo aveva accusato di aver scritto il falso su presunti tradimenti di sua moglie. Ecco cosa ha detto: “Il videomessaggio è stato giusto dal punto di vista lavorativo. Ma dal punto di vista umano ho sbagliato e prima di rifare cose di questo tipo dovrò riflettere di più; ma dal punto di vista lavorativo, è stata la risposta ad una accusa su una notizia data dal sito del quale sono responsabile e quindi è stato giusto”. E poi: “Se questa cosa non fosse successa a Riccardo Fogli, il cantante dei Pooh, il cantante dei sentimenti, un uomo di una certa età che si è messo a piangere in maniera straziante, non sarebbe successo niente. A me dispiace, ma se a 70 anni decidi di metterti in gioco in un reality, devi anche mettere in conto che una cosa del genere può succedere".

Riccardo Fogli con la moglie, la modella romana Karin Trentini in una foto su Instagram: si sono sposati nel 2010. La coppia ha una figlia, Michelle. In passato Fogli è stato sposato con Viola Valentino e legato a Patty Pravo. Ha avuto un figlio da Stefania Brassi.

"Immagino che tutti sapessero del video, sia Mediaset sia Magnolia"

 Accanto a Corona, c’era Pietro Farneti, responsabile della comunità in cui sta svolgendo un percorso terapeutico dopo le condanne riportate. Naturalmente Corona ha parlato anche delle diverse responsabilità. “La capoprogetto dell'Isola dei Famosi, Cristiana Farina, è stata licenziata perché ha un codice deontologico e doveva valutare ciò che sarebbe andato in onda; io non mi sento responsabile per il suo licenziamento e penso che ognuno debba difendere le proprie idee come ho fatto io in questi anni di tribunale. Quando decidi di fare una scelta editoriale devi valutare pro e contro, se è giusto o no; immagino poi che tutti sapessero del video e credo sia stato approvato sia da Mediaset sia da Magnolia, visto che è comunque una prima serata nazionale". E ha aggiunto: "Conosco personalmente la capoprogetto e penso che sia tuttora convinta di quello che ha fatto e difenda il suo lavoro editoriale".

Il video integrale e il montaggio di 3 minuti 

 Sul video di 3 minuti mostrato durante il reality ha svelato: "Il video integrale non sarà diffuso, ma con Giampaolo Celli (il presunto amante della moglie di Fogli, ndr), con il quale siamo amici da 20 anni, penso che pubblicheremo tutte le verità. Quel video era molto più lungo ed è stato montato e tagliato; nel momento in cui si decide di fare una scelta editoriale, nessuno ti viene a chiedere: “Scusate, posso?'". In ogni caso, "Quel video non è nostro, è di proprietà di Magnolia, l'unica cosa che il Corona Magazine potrebbe pubblicare sono tutte le verità e i dialoghi, perché quelli li abbiamo tutti quanti".

Il silenzio assordante di Alessia Marcuzzi: "Deve schierarsi"

 Corona ha anche parlato di Alessia Marcuzzi, che in tutta questa vicenda ha mantenuto un silenzio assordante nonostante il suo account Instagram da giorni sia subissato di offese e insulti di ogni genere: “Credo che Alessia Marcuzzi, che stimo e apprezzo, in questo momento abbia l'obbligo di schierarsi, di dire la sua perché lei è il capitano, il timoniere di questa nave". Insomma, è facile prevedere che del "caso Fogli-Corona" si parlerà ancora a lungo. E non è diffiile immaginare che gli ascolti della prossima puntata dell'Isola dei famosi si gioveranno di tanto clamore, così come successo l'annoscorso con il cosiddetto "Cannagate" e quest'anno al "Grande Fratello Vip" sempre per opera di Fabrizio Corona e della sua lite con la conduttrice Ilary Blasi. Anche in quel caso il polverone si risolse in un nulla di fatto e l'ex fotografo dei vip ha continuaro a imperversare nei programmi Mediaset. La vera rivoluzone sarebbe se questa volta gli ascolti continuassero a scendere e se il pubblico affezionato a reality e trash stabilisse con la forza del telecomando un confine oltre il quale non si è disposti ad andare, nemmeno in nome della sacrosanta leggerezza. Quel confine stavolta, non c'è dubbio, è stato ampiamente superato.