La Cuccarini in versione "sovranista" rimpiange la "tv tutta italiana". E nel mirino ci finisce la "nemica-amatissima"

Ci risiamo. Lorella Cuccarini in versione “sovranista” colpisce ancora. E stavolta nel mirino potrebbe esserci direttamente la “nemica-amatissima” di sempre, Heather Parisi, con la quale l’antica ruggine è stata rispolverata recentemente via social a colpi di tweet velenosi.

Ospite lunedì 25 febbraio di “Vieni da Me”, programma di Rai1 condotto da Caterina Balivo, “la più amata dagli italiani” commentando alcune immagini sulla sua carriera televisva nella quale la si vedeva con Pippo Baudo ai tempi di “Fantastico” si è lasciata sfuggire questa frase: “Era un’altra televisione, tutta italiana”.

La Balivo, prontissima a cogliere la gaffe e a mettere il coltello sulla piaga “Parisi”, ha ricordato che in quella tv anni Ottanta in realtà c’era nache la ballerina americana che attualmente vive con marito e figli ad Honk Kong. E così ha detto: “No, scusa, ma c’era Heather…”. La Cuccarini, che era ospite per parlare della sua carriera e per pubblicizzare la nuova edizione di “Trenta Ore per la Vita” con la raccolta fondi per le donne che lottano contro la sclerosi multipla, ha cercato di metterci una pezza e ha spiegato: “Io intendevo una produzione tutta italiana, dentro e fuori, con maestranze e dirigenze . Oggi compriamo i format dall’estero, quindi la globalizzazione ha portato la tv a essere un po’ uguale dappertutto. Dobbiamo guardare indietro, bisogna ricordarci di quello che eravamo”.

La polemica non ha tardato a diffondersi sui social. In molti hanno ironizzato sulle parole della Cuccarini che aveva esposto le sue simpatie politiche qualche settimana fa in un’intervista rilasciata al settinmanale “Oggi”. E hanno pubblicato tweet del genere: “La Cuccarini dice che era meglio quando la tv era tutta italiana. E infatti c’erano Don Lurio, le gemelle Kessler; Heather Parisi, Sammy Barbot”. E Heather? Per ora tace ma c’è da scommettere che non tarderà a punzecchiare la nemica amatissima.

Indimenticabile lo scontro frontale di qualche settimana fa quando la Parisi aveva twittato: “Ci sono, in ordine rigorosamente di importanza, ballerine d'étoile, ballerine soliste e ballerine di fila e, da oggi, anche ballerine sovraniste. O forse no, solo sovraniste. H*”, tacciando la Cuccarini di non essere una ballerina all’altezza. Al che la Cuccarini aveva risposto: “Noto con piacere che H non si è ancora tolto l’auricolare dai tempi di “Nemica Amatissima” e dunque mi rivolgo direttamente al suggeritore “Umbi”... @heather_parisi. Come mai una persona che da molto tempo ha lasciato l’Italia continua a occuparsi twittando dai paradisi fiscali di questioni che dovrebbero riguardare chi in Italia vive, lavora e paga le tasse? Ah saperlo…”.

Uno dei tweet di Heather Parisi su Lorella Cuccarini.

Al che naturalmente Heather aveva replicato: “Noto con dispiacere che per qualcuna, democrazia significa "l’ignoranza mia vale quanto la conoscenza tua". A costei dico, HK non è nella lista dei paradisi fiscali del ministero dell'economia e un americano, ovunque viva, paga sempre le tasse in USA. Ah saperlo? Ora lo sai! H*”.