Il rilancio di Adriana Volpe che ritorna a condurre un programma in tv. A sorpresa

È indubbiamente la vincitrice morale dell’ultimo “Grande Fratello Vip”. Adriana Volpe, volto storico di Rai2 grazie all’esperienza ventennale a “Mezzogiorno in famiglia” e a “I Fatti vostri” e nonostante i dissapori via via più evidenti con Giancarlo Magalli, esce indubbiamente rafforzata nell’immagine da una nuova empatia che si è venuta a creare con il suo pubblico. E raccoglie i frutti professionali di questa esperienza, entrando a sorpresa nella squadra di Sky e di Tv8. Insieme ad Alessio Viola sarà proprio lei a condurre il nuovo contenitore di informazione e intrattenimento. Già, perché in quello spazio, che sembrava già appannaggio di Cristina Parodi, che a Tv Blog aveva confermato la trattativa in corso, ci sarà proprio Adriana Volpe che in un sol colpo ritrova un programma tv e la “sua” fascia oraria. Tv8 infatti lancia per la prima volta una nuova produzione originale completamente in diretta nella fascia mattutina, a partire dalla prossima estate. "Sono entusiasta per l'inizio di questa nuova avventura credo in questo progetto e lo sposo pienamente", ha dichiarato rima di sfogare tutta la sua ritrovata felicità su Instagram: “Non vedo l’ora di entrare nelle vostre case insieme a una squadra d’avanguardia targata Sky”.

Insomma una svolta che dimostra come la carriera professionale rispecchi il ritrovato benessere psicologico. Che Adriana Volpe nell’ultimo periodo della co-conduzione con Giancarlo Magalli fosse se non infelice di certo insoddisfatta era evidente. Mentre ora, il mettersi a nudo davanti alle telecamere della Casa più spiata d’Italia, le ha dato nuova sicurezza e consapevolezza. Lei stessa, uscendo dalla Casa aveva raccontato: “Il Gf Vip ha giovato ad Adriana come persona, ancor prima che televisivamente perché, per la prima volta, mi sono sentita libera di essere totalmente me stessa innanzi alle telecamere, senza copione, esattamente come sono nella vita privata. Un vero e proprio brivido che ha cambiato per sempre il mio modo di fare televisione”. Con buona pace di Magalli.