"Domenica in" parte col botto: ma oltre agli ascolti, volano le polemiche. Il caso Romina Power

di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia Marongiu su Fb

Una partenza col botto. E non solo per via degli ascolti (un bel 19% che tradotto in termini assoluti vuol dire due milioni e mezzo di persone sedute fedelmente a vedere tre ore e mezza di programma) e delle tante anticipazioni riprese dai giornali, a cominciare da quelle sul prossimo Festival di Sanremo annunciate in studio da Amadeus. La prima puntata di “Domenica in” ha portato con sé anche la prima inevitabile polemica complice l’ospite acchiappa-share Romina Power. Stavolta però gli affari di cuore e l’infinita querelle con Albano Carrisi non c’entrano. A far discutere è la presa di posizione di Romina Power sui vaccini. Si è arrivati a parlare di questo spinosissimo argomento sul quale tempo in Italia ci si azzuffa, a proposito della nipotina Cassia Ylenia (proprio come si chiamava la primogenita di Romina e Albano, scomparsa nel nulla 20 anni fa) nata lo scorso agosto.

Si tratta della secondogenita della figlia Cristel, anche lei ospite, seppure in collegamento, nel contenitore domenicale guidato da Mara Venier. Romina, in versione nonna orgogliosa e innamoratissima, lamentava il fatto di poter incidere poco sulla vita dei due nipotini, perché “alla fine decidono tutto i genitori”. E alla richiesta di un esempio, la Power ha malauguratamente tirato fuori la questione vaccini e se ne è uscita così: “Mi riferisco ad esempio ai vaccini che sono troppi”. Silenzio in studio, per non dire gelo, e un’esplosione di commenti sui social, molti dei quali decisamente critici rispetto alla presa di posizione della cantante. Cristel, però, che durante la puntata non ha lesinato battute caustiche e pungenti all’indirizzo della genitrice, ha tagliato di netto la questione dicendo: “Io penso che bisogna fidarsi del proprio medico”. Appluasi in studio e sospiro di sollievo di mara venir, che non dimentica di certo di essere in onda sulla tv di Stato,e che a pochi metri da lei ha una sorridente Teresa De Santis, "direttora" come l'ha apostrofata in diretta di Rai1.

L'intervento a gamba tesa di Roberto Burioni

Ma la Power è finita pure nel mirino di Roberto Burioni che ha scritto sui suoi account social: “Oggi pomeriggio Romina Power, esperta in virologia e ballo del qua qua, di nuovo su un programma RAI (durante Spal Lazio!), comunicava che i vaccini sono troppi. Per fortuna che figlia e conduttrice hanno fermato subito il vaniloquio", scrive il virologo, tifoso della Lazio, elogiando l'intervento della figlia, Christel: ''Bisogna fidarsi del proprio medico".