Di Bonolis ce n'è uno. E Mediaset finalmente se l'è ricordato. Gregoraci e De Blanck, che gaffe

Avere in casa in numero uno e non affidargli il prime time risulta incomprensibile, oltre che dannoso. Ora, però, complice la cancellazione di "Live Non la D'Urso", il conduttore è tornato. E ha subito battuto la Rai

Di Bonolis nel mondo dello spettacolo ce n’è uno, come sanno bene i dirigenti Rai e Mediaset che per anni se lo sono contesi a suon di milioni. Ma ogni tanto giova ricordarlo. Così non può certo passare inosservato il suo felice ritorno alla prima serata, dopo due anni di preserale seppur glorioso con quel distributore di buonumore qual è “Avanti un altro!”, del quale tra l’altro restano nei cassetti di Cologno ancora 50 puntate già registrate e ancora da mandare in onda. Ma certo avere in casa il numero uno e non affidargli il prime time può risultare incomprensibile, oltre che dannoso per l’azienda.

Ora, invece, la cancellazione di “Live! Non è la d’Urso”, regolarmente battuto da Rai1 e spesso pure da Rai3 con “Che tempo che fa”, ha comportato la liberazione della casella domenicale, non senza qualche mal di pancia in casa Mediaset da dove trapelano dissapori tra Piersilvio Berlusconi e Mautro Crippa, direttore dell’informazione Mediaset. Attriti, si dice, dovuti non solo agli ascolti poco soddisfacenti ma anche a qualche scivolone trash di troppo, che hanno permesso a Bonolis di riprendersi la scena. Eccolo allora tornare in prima serata con una creatura semi-nuova e cioè con “Avanti un altro! Pure di sera”, sorta di varietà travestito da quiz che per l’occasione ha assoldato concorrenti-vip: da una parte alcuni “ex detenuti” dell’ultima edizione del Grande Fratello, come Elisabetta Gregoraci, la contessa Patrizia De Blank, Francesco Oppini, Matilde Brandi; dall’altra  gli “opinionisti” che tra le loro fila annoveravano Alessandro Cecchi Paone, Giovanni Ciacci, Michele Cucuzza, Antonella Elia, Cristiano Malgioglio, Alba Parietti.

Risultato? Qualche ora di sano divertimento grazie all’accoppiata evergreen con Luca Laurenti e a un programma pieno di ritmo e battute confezionato con i capiprogetto Marco Salvati e Sergio Rubino. Non solo. Per la prima volta da tanto tempo Canale 5 è riuscita nell’impresa di battere Rai1 la domenica sera: già, perché “Avanti un altro! Pure di sera” al suo debutto conquistato 4 milioni 109mila spettatori con il 17.59% di share mentre su Rai1 il ritorno della fiction “La Compagnia del Cigno 2” ha avuto 4 milioni 50mila spettatori con il 17.02% di share. Quasi un testa a testa, per la verità, che comunque segna un’inversione di tendenza clamorosa rispetto al recente passato. A funzionare ancora una volta è quella conduzione scanzonata e dissacratoria nella quale Paolo Bonolis è maestro indiscusso. Quel mix impareggiabile di alto e basso, di riferimenti culturali e battute estemporanee che il conduttore sa shakerare come nessun altro. Oltre che le battute fulminee che assesta ai suoi ospiti. Un esempio? Elisabetta Gregoraci  a un certo punto del gioco ha scelto il ragazzo palestrato che si è esibito in studio in una serie di esercizi ginnici. “Tu, Paolo, questi esercizi li fai a casa?”, ha allora chiesto la showgirl stuzzicando il conduttore e cercando di metterlo in imbarazzo. Impresa praticamente impossibile. E infatti Bonolis l’ha spiazzata com’è nel suo stile replicando: “Io no, sono sufficientemente ricco per farlo fare a lui”. Applausi a scena aperta con tanto di hola sui social.

E che dire della contessa De Blank che si è presentata senza un dente? Bonolis anziché abbozzare, ha chiesto conto alla nobildonna che ha spiegato: "Addentando un biscotto oggi mi è saltato un dente, ma non era una capsula... Era un dente vero". Occasione tropo ghiotta per non farla diventare immeditamente una gag. E la prossima settimana, quando il tam tam sui social avrà fatto il suo, c’è da scommettere che quel minimo distacco con Rai1 crescerà ancora.