Costantino della Gherardesca: "Sono al sesto giorno di quarantena. Voglio farvi ridere di me"

Il popolare conduttore in questo periodo è molto esposto mediaticamente e in un video su Instagram spiga di non essere malato, ma che per partecipare a “Ballando” si è trasferito a Roma da Milano

Costantino della Gherardesca: 'Sono al sesto giorno di quarantena. Voglio farvi ridere di me'
Costantino Della Gherardesca in uno screenshot dal video che ha pubblicato su Instagram.

“Ho un annuncio per voi. Sono al mio sesto giorno di autoquarantena”. Così Costantino della Gherardesca spiega in un video su Instagram di non essere malato, ma che per partecipare a “Ballando” ha dovuto trasferirsi a Roma da Milano, dove risiede abitualmente, e sottoporsi alla quarantena obbligatoria di 14 giorni prima di entrare negli studi Rai.

Il popolare conduttore, in piena controtendenza con lo spettacolo ai tempi del coronavirus, sta vivendo un momento di grande esposizione mediatica visto che partecipa in questo periodo a tre programmi televisivi. Mentre su Rai2 lo vediamo condurre la nuova edizione del suo storico programma “Pechino Express”, giunta alla quinta puntata ambientata in Cina, è lui stesso dai suoi account social ad annunciare che sarà uno dei ballerini alla corte di Milly Carlucci nella nuova edizione di “Ballando con le stelle”, attesa per il 28 marzo su Rai1. Non solo. Dal 13 marzo Costantino sarà anche su Amazon Prime con il reality game “Celebrity Hunted – Caccia all’uomo”.

Alla corte di Milly anche Barbara Bouchet e King Toretto

“Il mio dovere è intrattenervi”, continua Costantino che spiega: “Per farvi sorridere con me o volendo anche ridere di me farò il ballerino a “Ballando”, il leggendario programma di Milly Carlucci. Organizzerò per voi balletti epocali. Dove raggiungeremo nuove frontiere televisive senza nessuna vergogna”. Naturalmente Costantino esagera e scherza, proprio come farà in “Celebrity Hunted”, avventura che condivide con Francesco Totti, Fedez, Luis Sal, Diana De Bufalo, Cristiano Caccamo, Claudio Santamaria e Francesca Barra.

Si tratta della prima serie non fiction italiana targata Amazon Original prodotta da EndemolShine Italy. Sei puntate, di cui 3 rilasciate il 13 marzo e altre 3 il 20 marzo, in cui lo vedremo alle prese con travestimenti, corse, depistaggi in una sorta di guardie e ladri fuori dalle righe: otto celebrità devono sfuggire per 14 giorni all'inseguimento di una task-force di Cacciatori formata da investigatori professionisti. Se ci riusciranno, e se riusciranno a raggiungere una meta segreta senza farsi catturare, si divideranno un montepremi di 100mila euro, che saranno devoluto in beneficenza.

Si tratta del primo real-life thriller cui Costantino e gli altri dovranno dare prova di intuito e il sangue freddo. La loro fuga inizierà una mattina all'alba dal centro di Roma, all'ombra del Colosseo. A loro disposizione solo una carta di credito prepagata con un budget limitato e un cellulare di prima generazione. Abituati a tutti i comfort, a concedersi ai fan con foto e strette di mano, dovranno cambiare radicalmente le loro vite: essere invisibili, sparire dai social, interrompere ogni contatto con il pubblico o con i familiari, se non a loro rischio e pericolo. Ogni mossa falsa, infatti, potrà essere un aiuto per i cacciatori, ognuno di loro prenderà una strada diversa e adotterà strategie differenti per depistarli. Dal quartier generale, i "cacciatori" seguiranno ogni movimento dei fuggitivi coordinati da Alfredo Mantici, ex capo del dipartimento Analisi Strategica del Sisde. Con lui, ci sarà una squadra di esperti tra i più noti analisti e investigatori del settore, ma anche esperti di cyber security, profiler e human tracker provenienti dalle forze dell'ordine e dai servizi segreti militari.