Clemente Russo squalificato e cacciato dal Grande Fratello Vip dopo la frase shock su Simona Ventura

Stefano Bettarini costretto a chiedere scusa a tutte le persone chiamate in causa e offese dalle sue parole

di Cinzia Marongiu

Clemente Russo squalificato e “condannato” ad abbandonare immediatamente la Casa del Grande Fratello Vip; Stefano Bettarini costretto a chiedere scusa a tutte le persone chiamate in causa e offese dalle sue parole. È questo, al momento, il risultato di quella chiacchierata notturna che ha visto come protagonisti l’ex calciatore nonché ex marito di Simona Ventura (padre di due suoi figli) e il pugile olimpionico nonché poliziotto appartenente al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre. Nella notte del 30 settembre il primo, in vena di confidenze “hot”, si era lasciato andare al racconto dettagliato della crisi della sua vita matrimoniale, compresi i tradimenti perpetrati ai danni dell’allora moglie con una lista di donne famose. Il secondo aveva pensato bene di sorvolare sul comportamento di Bettarini e di commentare invece il tradimento della moglie dell’ex calciatore con la frase shock “io l’avrei lasciata morta” che ha indignato l’opinione pubblica e i social che da giorni rimbalzano con hashtag come #iostoconsimona e come #BettariniRussoFuoriGF.

Così dopo che la conduttrice Ilary Blasi in apertura della terza puntata del reality ha chiamato nel confessionale Bettarini per chiarire con lui l’accaduto ed esigere le scuse, è andata poi in onda la scena surreale di una Casa sotto shock, con i concorrenti vip che faticavano a rendersi conto di ciò che stava accadendo, a cominciare da Valeria Marini, prontamente redarguita dall’opinionista del programma Alfonso Signorini.

Subito dopo è stata la volta del pugile al quale sono stati mostrati alcuni titoli di giornali usciti in questi giorni che facevano riferimento all’intervento del ministro Orlando ha chiesto al Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria di valutare la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell'immagine dell'Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo, in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre. A quel punto un Clemente Russo sempre più confuso che continuava a ripetere “non ho parlato di nessun ministro qui dentro, manco lo conosco” si è sentito leggere dalla Blasy il comunicato ufficiale stilato dalla produzione del programma:  “Clemente le tue affermazioni all’interno della Casa hanno violato le regole e lo spirito del Grande Fratello. Le conseguenze sono inevitabili. Sei ufficialmente squalificato. Devi abbandonare la Casa stasera stesso. Fuori dalla Casa avrai occasione per difenderti e per spiegare”. Ma visto che Russo continuava a non capire esattamente di quale colpa si fosse macchiato ci ha pensato Signorini a chiarire meglo il concetto: “Questo non vuole essere un processo contro clemente Russo. Il fatto è che tu hai dato della poco di buono a una donna usando un termine molto offensivo e hai dichiarato che quando una moglie tradisce il marito la devi lasciare lì nel letto morta. Non è un gioco ma una cosa di una gravità inaudita soprattutto perché tu sei un poliziotto”.

A quel punto il tema del femminicidio e della violenza contro le donne è stato chiaro a tutti e alcune concorrenti come Elenoire Casalegno e la stessa Valeria Marini hanno dichiarato che certe frasi non si pronunciano nemmeno per scherzo.

Naturalmente la faccenda non finisce qui. I legali a cui si è rivolta Simona ventura e gli l’indagine del ministero decreteranno le nuove puntate di questa bruttissima pagina di televisione. 

di Cinzia Marongiu