Sanremo, Cugini di Campagna debuttano al Festival con Lettera 22

di Askanews

Roma, 30 gen. (askanews) - "La prima e l'ultima volta a Sanremo": scherzano, I Cugini di Campagna, sul loro "debutto" al Festival, in programma dal 7 al 12 febbraio. Ma in realtà sono seri. Perché, dicono, "negli anni Settanta ci invitavano sempre e non ci andavamo mai. Eravamo ai primi posti nella classifica dei più ascoltati, e perché andare a Sanremo? Era una serata scrausa.

.."."Ora invece siamo contenti di andare - raccontano ad askanews - e saremmo ancora più felici se fosse l'ultima perché sarebbe segno di un successo enorme. Un successo che non avrebbe da prevedere un ritorno..."La band porta sul palco dell'Ariston il brano "Lettera 22", brano scritto per loro da La Rappresentante di Lista, produzione esecutiva Pasquale Mammaro, produzione artistica Fabio Gargiulo. "Il significato sta nel titolo - spiegano - la lettera 22 è quella lettera che non c'è nel nostro alfabeto, che ne ha 21. La lettera che non c'è non si trova, è un po quando non si riesce a trovare le parole per dire scusa, ti amo, tante situazioni della vita". Il destinatario? "E' per tutti quei ragazzi che hanno bisogno", chiosano. E poi ci tengono a precisare: "Ci dispiace per gli altri, ma noi abbiamo già vinto. Arriveremo secondi. Oppure 22esimi?".