Sanremo, Amadeus: con pubblico e no transennamenti o non sarà Festival

Sanremo, Amadeus: con pubblico e no transennamenti o non sarà Festival
di Askanews

Roma, 15 dic. (askanews) - "Stiamo lavorando perché la kermesse di marzo (2-6 marzo) sia realizzata nella maggiore normalità. Ovviamente dopo le feste comincerà il countdown e saremo più stringenti su quelle che saranno le norme da rispettare come sapete stiamo lavorando perché all'Ariston ci sia pubblico, normato secondo i criteri vigenti a marzo" ha detto in conferenza stampa il direttore di Rai1, Stefano Coletta. "Davvero vogliamo che nel rispetto delle regole il prossimo Festival di Sanremo sia il Sanremo non del covid ma il Sanremo della normalità e della rinascita nei dettagli potremmo essere più chiari solo nell'imminenza della grande 71esima edizione perché saranno probabilmente cambiate le norme, ci sarà un nuovo dpcm ma noi stiamo lavorando perché tutto venga svolto nella normalità e con tutte le attenzioni possibili. Abbiamo contezza di come l'Ariston sia struttura complessa, ma stiamo lavorando già da molto tempo perché tutti i parametri di sicurezza siano rispettati nonostante la complessità dell'Ariston" ha poi precisato Coletta.Sulla stessa linea il conduttore e direttore artistico del Festival Amadeus. "Sanremo non può esser fatto in situazione covid perché ci sarà un palco esterno perché i cantanti portano fan, non si può vietarli. Questo è il più grande evento musicale italiano che va fatto in una situazione più normale possibile. Questo è Sanremo, lavoriamo perché accada questo sennò sarebbe fantascienza pensare di transennare la città di Sanremo per non far accedere nessuno.(Segue)