Emma Marrone furiosa dopo il commento di Davide Maggio sulle calze. E nasce un caso

La cantante salentina, tra le grandi protagoniste del festival di Sanremo, non ha digerito il commento sul suo outfit da parte di un noto giornalista

di M.E.P.

Peccato che la festa di Emma Marrone, tra le grandi protagoniste dell'ultimo festival di Sanremo sia stata guastata da una critica sull'outfit sfoggiato in una delle serate della kermesse. E così, pur avendo vinto il Fantasanremo e definito il piazzamento "gloria eterna", la cantante salentina si è ritrovata ad essere protagonista, suo malgrado, di un siparietto poco esilarante culminato con la pesante accusa di bodyshaming nei confronti di chi, forse in maniera un po' sfrontata, voleva soltanto esprimere un parere estetico. Ma vediamo i fatti.

Botta e risposta al veleno con Davide Maggio

Tutto è nato da una frase che Davide Maggio, giornalista e fondatore dell'omonino sito, le ha rivolto dopo averla visto sul palco, precisamente il giorno in cui indossava un lungo abito nero di pizzo con spacco. "Se hai una gamba importante eviti di mettere le calze a rete" scrive Maggio, commentanto il video della cantante e forse ignaro del fatto che di li a poco sarebbe scoppiato il finimondo. "Buongiorno a tutti dal Medioevo, il body shaming con il linguaggio politically correct, non so se è più imbarazzate o noioso", è la replica piccata di lei. Che non si limita però a questo, ma imbastisce un discorso più generale da indirizzare a tutte le donne. 

"Il vostro corpo è perfetto così com'è"

"Mi rivolgo soprattutto alle ragazze, a quelle giovanissime, dice in un video: evitate di ascoltare o leggere commenti del genere. Il vostro corpo è perfetto così com’è, dovete amarlo e rispettarlo e soprattutto dovete vestirvi come vi pare, sia che abbiate gambe importanti o meno. Anzi, con le calze a rete abbinate anche una minigonna e mostratele queste gambe importanti. E questo mi fa rendere conto che la mia canzone, oltre a essere bellissima, a quanto pare era necessaria a Sanremo perché è ancora necessario parlare di femminismo e di donne e del rispetto delle donne". "Mi raccomando ragazze - continua Emma nel video su Twitter - non ascoltate questo genere di commenti. Siate orgogliose del vostro corpo e mostratelo per quello che è. Le persone si dimenticano che le parole hanno un peso specifico e un peso importante. C'è chi le sa reggere e le vive con ironia e c'è chi purtroppo, soprattutto sui social, dove tutti parlano, giudicano, insultano, non si rendono conto che magari c'è qualcuno che legge ed è molto fragile e rischia di cadere in un buco nero senza fine. E' davvero tutto molto imbarazzate. Io ora torno a fare un sacco di cose belle, ma era necessario per me dire questa cosa perché non si può più stare zitti di fronte al fatto che chiunque possa parlare di un’altra persona in un modo così scorretto".

Davide Maggio ovviamente non è stato a guardare: "Mi fa tanta tenerezza, punta sul body shaming per giustificare semplicemente una scelta di stile, replica. Da Marrone Emma proprio non me l’aspettavo. Anche perché sa benissimo che quando aizza i suoi fan… la shitstorm che scatena è ben più pesante di un commento estetico. Vergognati".

"Ho vinto il Fantasanremo, la gloria eterna"

Tornando alle cose belle, per fortuna Emma ha avuto di che gioire dopo l'esibizione al festival. Tra gli artisti in gara è lei quella che ha totalizzato più punti al fantagioco, che ha visto sfidarsi online squadre composte da 5 cantanti in gara. Emma ha vinto totalizzando 525 punti (alcuni ottenuti in maniera rocambolesca, come quello assegnatole per essere stata inseguita dai Carabinieri a Sanremo).

Seppellite le accuse di "bodyshaming" o che dir si voglia, può dunque esultare: "Sono troppo contenta. Ho vinto il Sanremo 2022 e non ho dovuto nemmeno scapezzolare! Allora l'anno prossimo tutti gli artisti per fare punti invece di Papalina dovranno dire Emma Marrone", ha scherzato. Poi in un post sui suoi social ha aggiunto: "La gloria eterna. È stato super divertente! Un bacio a tutti gli organizzatori e grazie a tutte le persone che mi hanno voluta in squadra e ricordatevi: un capitano, c'è solo un capitano!", ha detto riferendosi al vantaggio che le squadre che l'hanno scelta come capitano hanno avuto con la sua vittoria.