"Renzi tre anni di nulla. Carlo e Maria con dentini finti? Vien voglia di pagare il canone a Mediaset"

ll comico ritrova la forma migliore, esordisce sbeffeggiando le statistiche di Pagnoncelli. Poi raffica di battute sull'inciucio Rai-Mediaset attorno ai conduttori

Maurizio Crozza durante la quarta serata del Festival (Ansa)
Maurizio Crozza durante la quarta serata del Festival (Ansa)

 

"Cosa avete gradito di più del Festival?". Detto col perfetto accento veneto-signorile di Nando Pagnoncelli, rievocato con un altrettanto perfetto trucco di scena. Risposta: "Tua sorella". E i conduttori piacciono? Maurizio Crozza nei panni del sondaggista ulina le mani tipo urna. La risposta: "Se dici ancora una volta Maria e Carlo libero i Rottweiler". Poi riprende i suoi panni e va dritto nella sala macchine, al presunto inciucio tra i due conduttori.

Cosa si agita attorno ai due inseparabili

"Ormai Maria e Carlo inseparabili" prosegue Maurizio Crozza, "lei viene in Rai, lui, beh per ora c'è una trattativa. Penultima serata, dalla settimana prossima che sarà di Sanremo? Durante il Festival sembra Las Vegas, poi sembra un congresso di Scelta Civica. Il sindaco parla con i vasi, si aggira come Tom Hanks in Castaway". A proposito della gara: "Uno dei giovani si laureerà campione e mi dispiace. In questo Paese sei ti laurei non puoi fare il ministro dell'Istruzione". Giù risate. E si arriva così al sistema di voto a Sanremo: "Funziona alla perfezione. Usiamo il Sanremello come legge elettorale. La Consulta ha bocciato quella in vigore, hanno salvato solo il carattere con cui è scritta".

Conti meglio di Renzi

Ed eccoci alle sferzate politiche: "Cosa resta del governo Renzi? Legge elettorale no, il jobs act non va, le province resistono. Carlo in tre anni hai riciclato Arisa, riciclato Garko e stai cercando di rendere umana Maria. Noi italiani dobbiamo tenerci Gentiloni. A dicembre è andato a Palazzo Chigi col trolley piccolo, non ha nemmeno il cambio". Ma poi si torna, col veleno in coda, su Carlo e Maria, Maria e Carlo: "State così bene a fare le scenette con i dentini finti che viene voglia di pagare il canone. A Mediaset".