Tiscali.it
SEGUICI

Sanremo 2024, le pagelle dei cantanti della terza serata. Angelina Mango svetta con brio ed è prima. Diodato: melodia e coreografia stridono. Le foto

Il livello canoro della terza serata è inferiore alla seconda. Benissimo Fiorella Mannoia, gli altri nella norma. I La Sad: ci provano con il look ma proprio non scuotono

di Stefano Miliani   

di Stefano Miliani

Dopo la terza serata tentare un bilancio complessivo, momentaneo va da se'. E questo bilancio suggerisce un'osservazione generale: il catalogo scelto da Amadeus pecca di troppa uniformità. Molte le variazioni sulla dance, il rap di fatto è il grande assente, il rock compare solo con Loredana Bertè e ciò stupisce dopo il successo dei Maneskin, in particolare tra li Millennial. Tra la prima serata di martedì e questa spicca Angelina Mango. Meritato il suo primo posto. Una coincidenza: il brano più vivace, a detta di chi scrive, è "Mariposa" di Fiorella Mannoia. Anch'esso invita al ballo con echi latino-americani. E la figlia convince appieno con la sua allegra e frizzante "cumbia della noia". Il suo successo di questa estate, "Mo' che te lo dico a fa' ", pare proprio non essere un fatto episodico.

Stasera hanno cantato i 15 cantanti dei 30 che ieri non si sono esibiti. Ricordiamo il meccanismo ideato da Amadeus essendo più complicato a dirsi che a farsi: lui o la co-conduttrice di turno, l’irresistibile comica siciliana Teresa Mannino, “lanciano” il/la cantante che ieri ha gareggiato e oggi presenta i colleghi che cantano stasera. L’inverso di ieri. Gli abbinamenti sono frutto del sorteggio in sala stampa. 

Anche per la classifica provvisoria odierna valeo per il 50% il Televoto, per l’altra metà le 200 radio scelte come campione su tutto il territorio. Qui i primi cinque posti. Gli altri restano segreti.

1 ANGELINA MANGO La noia
2 GHALI Casa mia
3 ALESSANDRA AMOROSO Fino a qui
4 IL TRE Fragili
5 MR RAIN Due altalene  

TERESA MANNINO 9

La comica siciliana e co-co dimostra di essere quella fuoriclasse della comicità senza battute facili ma scompaginando ruoli e tempi. Scende le temutissime scale come vuole lei e dopo acclamazione del pubblico, svela che sulla sua postazione sul palco sta scritto "sedia" e per Amadeus c'è una stella con il suo nome, non ne  fa passare una. In gran spolvero. Nei numeri successivi rientra un po' nei binari perché la scaletta va rispettata: il brio è sempre assicurato. Sia quando sta amorosamente alle calcagna di Morandi o Russell Crowe sia nel monologo sugli animali, le formiche, noi umani tra maschi e femmine.

GIANNI MORANDI 8

Impeccabile. Teresa Mannino chiede a Gianni Morandi "C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones", quando al "ra-ta-ta" il cantante fa il gesto del mitra colpisce al cuore: risuona l'eco delle guerre, da Gaza bombardata all'Ucraina invasa al Sudan ai tanti conflitti sul pianeta. 

EROS RAMAZZOTTI 7

Sentita interpretazione della sua "Terra promessa" alla quale aggancia un appello perché i bambini che sono sotto i bombardamenti abbiano un altra vita, affinché cessino le bombe. "Milioni di bambini non vedrammo mai la Terra promessa". Possiamo capire tutti, il suo monito. E farlo nostro. 

PAOLO E JANNACCI E STEFANO MASSINI 8,5

Ospiti Paolo Jannacci e il drammaturgo e scrittore Stefano Massini: portano il brano “L’uomo nel lampo”, un padre che sua figlia non conoscerà perché morto sul lavoro quando lei era piccolissima. La tragedia delle vittime del lavoro a Sanremo: giustissimo perché se ne parla troppo poco e pare a oggi irrefrenabile. Vai al lavoro, certi lavori, e non sai se tornerai mai a casa. Niente mnologhi quest’anno però Massini inserisce due parole e ricorda quanto sia importante la dignità. Per tutti senza distinzioni. Determinati.

EDOARDO LEO 7,5

E' qui per promuovere la fiction di Rai1 "Clandestino". Da questa parola inizia un breve monologo sulla necessità di avere artisti, cantanti, comici, di tenere alto il sole della cultura perché - così come ridere è un segnale essenziale tra noi umani - così la cultura è fondamentale per vivere insieme, per la democrazia stessi. Onde evitare tempi bui. Non fa nomi però ... a qualcuno oggi al potere saranno fischiate le orecchie? Si accalora e fa bene: una canzone, un film, una poesia hanno le parole di cui abbiamo bisogno tanto quando vogliamo piangere come quando siamo felici. Il messaggio è: teniamo cari artisti e commedianti, sono indispensabili. Indispensabile. 

RUSSELL CROWE 7

Buona esecuzione di un dignitoso rock blues con Russell alla voce. Roca il giusto. Fa pensare ai Rolling Stones quando incidono brani di puro blues. Sollecitato da Amadeus racconta del rapporto tra attore e personaggio, alla Mannino ricorda di avere un antenato italiano , forse da Ascoli Piceno forse da Parma, che ha fatto il giro di mezzo mondo da emigrato prima di arrivare in Nuova Zelanda. Tra le star con un antenato italiano cita – ironicamente ? – anche John Travolta. Bene, non ha fatto semplice passerella.

SABRINA FERILLI 6

L'attrice è qui per promuovere la fiction di cui è protagonista su Rai1 "Gloria". Simpatica, indiscutibilmente, torna sul palcoscenico che ha già calcato da co-presentatrice, fa quanto richiesto, siamo nella routine sanremese. 

Il coro dell'Arena di Verona si esibisce nel "Va' pensiero" di Verdi. C'era bisogno di accompagnarli con tuba e altri fiati? I coristi potevano cavarsela da soli. La Fondazione è guidata da Cecilia Gasdia, cantante dalla storia eccellente e oggi cara alla Destra. Poi Amadeus lancia una giornata il 23 giugno all'Arena come il più grande appuntamento di lirica. Non è un po' roboante, esagerato?  6

*** *** *** *** *** 

IL TRE – “FRAGIL” presentato da Loredana Bertè 6,5

Il momento più divertente è Loredana che, con tutta la sua esperienza, confessa di non aver mai fatto la presentatrice, è in tiro e l'Ariston la acclama. Il Tre è a più disinvolto della prima serata, pur se teso, vale un leggero incremento al voto.   

MANINNI – “SPETTACOLARE” presentato da Alfa 5

Alfa fa cantare la platea e anche in questo caso è il passaggio più divertente. Il pezzo di Maninni resta modesto. tutt'altro che spettacolare   

BNKR44 - “GOVERNO PUNK” presentati da Fred De Palma 4,5

I "Bunker44" per farsi notare meglio indossano abiti pseudo-cowboy. Boy band che piacerà molto per il senso di amicizia che trasmette, ma il brano resta poco saporito, un ballare che non "spacca" affatto.  

SANTI FRANCESI - “L'AMORE IN BOCCA” presentati da Clara 5,5

Forse perché è il secondo ascolto, forse perché hanno quel pizzico di esperienza in più, qualcosina in più. Fino alla sufficenza? No, il brano non lo merita.  

MR. RAIN - “DUE ALTALENE” presentato da Il Volo 7,5

Quel filo di malinconia ha un filo di intensità in più in confronto alla prima serata. Bel pezzo, bella interpretazione.  

ROSE VILLAIN - “CLICK BOOM!” presentata da Gazzelle 7

Sembra avere una leggerissima flessione di voce durante il brano che comunque si conferma ironico, un po' fumettistico volendo. Rose Villain sempre originale.  

ALESSANDRA AMOROSO - “FINO A QUI” presentata da Dargen D’Amico 6

Alessandra Amoroso si dice da sola di essersi piaciuta e in effetti ha fatto una interpretazione adeguata al suo brano. Adeguata, appunto.

RICCHI E POVERI - “MA NON TUTTA LA VITA” presentati da BigMama 6

Come già detto, il pregio del duo è che non si sono adagiati su antichi allori e hanno impostato un brano dance pure divertente. Niente di speciale, stasera risaltano per gli abiti rosa sfavillanti. Costanti. 

ANGELINA MANGO - “LA NOIA” presentata da Irama 8

La "cumbia della noia" di Angelina Mango ha quell'eco di velata malinconia in un tessuto allegro che la cantante rende bene. Ed è meno in tensione. Si guadagna voti e tutto l'Ariston la saluta con calore e meritatamente. Spumeggiante. 

DIODATO - “TI MUOVI” presentato dai The Kolors 5

Martedì Diodato in questa rubrica si era guadagnato un 6, sufficiente. La canzone non varia, lui è un cantante tecnicamente ineccepibile, tuttavia ballerine e ballerine eseguono una coreografia troppo frenetica per la melodia che penalizza il brano e perde un punto. Disarmonia. 

GHALI - “CASA MIA” presentato da Mahmood 7,5

A un secondo ascolto dal vivo dal palcoscenico dell'Ariston "Casa mia" si conferma un buon brano, pur se non sorprende. Parere sostanzialmente immutato.  

NEGRAMARO - “RICOMINCIAMO TUTTO” presentati da Emma 6

L'occasione mancata di un bel ritorno. La canzone è nel loro stile. Prevedibile.  Comprensibile Giuliano Sangiorgi baci sulla bocca Emma: un'immagine che si fa notare, magari a beneficio del FantaSanremo. 

FIORELLA MANNOIA - “MARIPOSA” presentata da Annalisa 9

Grande canzone, grande intepretazione. Tanti echi (Fossati, De André), un impianto latino-americano, Fiorella eccelle sempre.  

SANGIOVANNI - “FINISCIMI” presentato da Renga Nek 5,5

Anche questa è una canzone che al secondo ascolto dall'Ariston lascia più perplessi. Banalotta. 

LA SAD - “AUTODISTRUTTIVO” presentati da Geolier 5

Abbigliamento apparentemente di strada, studiatissimo per far scena, con tatuaggi bene in vista e linguacce. Niente di scandaloso né di drammatico. Una strategia visiva necessaria perché è un brano insipido. Che però troverà molti fan.  

*** *** *** *** *** 

Clicca qui per lo Speciale Sanremo

Sanremo 2024, clicca qui per le pagelle dei 15 cantanti della seconda serata 

Sanremo 2024, clicca qui per le pagelle dei 30 cantanti della prima serata

Con picchi di qualità come l’ottima Giorgia “co-co” e la confessione della fragilità per malattia di Giovanni Allevi, sapete benissimo come ieri sia stato un gran tonfo l’esibizione di John Travolta, in special modo l’inguardabile “ballo del qua qua” davanti all’Ariston con anche Fiorello. A rendere più amara la pillola, fioccano accuse di pubblicità occulta per non aver coperto il marchio delle scarpe dell’attore americano. Un vero inciampo con ripercussioni anche politiche dopo la multa alla Rai perché l’anno scorso Chiara Ferragni con il conduttore parlò di un’impresa social facendo quindi pubblicità impropria (l’azienda non ci sta e presenterà ricorso). L'unica polemica e l'unico fatto che ha innervosito Amadeus in conferenza stampa. 

*** *** *** *** *** 

 

 

di Stefano Miliani   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Amadeus dopo cinque anni da record di ascolti saluta Sanremo (Ansa)
Amadeus dopo cinque anni da record di ascolti saluta Sanremo (Ansa)
Sanremo, polemiche sul voto: la vittoria contestata e la classifica alternativa. Che vede in testa la Bertè
Sanremo, polemiche sul voto: la vittoria contestata e la classifica alternativa. Che vede in testa la Bertè
Sala stampa sotto accusa: un avvocato di Napoli contro i giornalisti: Il loro voto fa discriminazione
Sala stampa sotto accusa: un avvocato di Napoli contro i giornalisti: Il loro voto fa discriminazione
Angelina Mango e Geolier zittiscono veleni, sospetti e polemiche. La lezione di due ventenni agli adulti
Angelina Mango e Geolier zittiscono veleni, sospetti e polemiche. La lezione di due ventenni agli adulti

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...