Novità, ospiti e polemiche: il Festival di Sanremo parte dalla sala stampa. Diretta Streaming

Segui live la conferenza stampa di apertura del 67° Festival della Canzone Italiana: davanti ai giornalisti, Carlo Conti e Maria De Filippi

di Cinzia Marongiu

Ci siamo quasi. Domani sera, martedì 7 febbraio comincerà il 67° Festival della Canzone Italiana, ma da oggi si fa sul serio: Carlo Conti, direttore artistico e conduttore dell'evento insieme con Maria De Filippi, si offre alla platea dei giornalisti della sala stampa dell'Ariston per rispondere alle loro domande e per annunciare regolamento, novità, ospiti e quant'altro. Tiscali.it come anche gli anni scorsi vi dà la possibilità di assistere a quella che viene chiamata "la messa cantata". In diretta streaming potete seguire la conferenza stampa. Scommettete che le polemiche non mancheranno?

Affollatissima conferenza stampa tra flash dei fotografi e cellulari dei giornalisti: tutti vogliono riprendere l'arrivo della regina di Mediaset che quest'anno conduce insieme con Carlo Conti il 67° Festival.

Alle 12 e 37 prende la parola Carlo Conti: "Il mio appello è come sempre alle radio, in modo che programmino le canzoni del Festival: il loro è un supporto determinante. Martedì e mercoledì saranno due serate speculari con 11 campioni che si esibiranno in ognuna delle due prime serate. Nella zona rossa finiranno gli ultimi tre classificati di martedì e mercoledì che poi faranno un girone eliminatorio, in cui venerdì 4 saranno definitivamente eliminati e i due promossi andranno in finale". Prima notizia: "Il televoto quest'anno costerà meno, 51 centesimi". Tra gli ospiti confermato l'arrivo della band Clean Bandit, Robbie Williams, Alvaro Soler. Tra i super ospiti musicali arriveranno anche Zucchero, Mika, Giorgia e Tiziano Ferro. Presenti anche gli attori Keanu Reeves, Raoul Bova, Rocio Munoz Morales, Alessandro Gasmann e Marco Giallini. Tutte le sere ci sarà la copertina di Maurizio Crozza che ringrazio di aver accettato l'invito. Enrico Brignano, Flavio Insinna e Gabriele Cirilli faranno un nuovo trio, la risposta romana al trio toscano Panarielo, Conti e Pieraccioni. Altri ospiti comici attesi sono  Luca e Paolo e Gepi Cucciari. Mercoledì ci sarà Francesco Totti

Ecco da chi sarà composta la giuria degli esperti: Linus, Andrea Morricone, Rita pavone, il regista paolo Genovese, Violante Placido, Greta Menchi, Giorgia Surina. Il presidente sarà Giorgio Moroder.

Il mio ultimo ringraziamento va a una donna che è davvero speciale: Maria De Filippi, grazie di essere qua, grazie a mediaset che ti ha dato l'ok. Stiamo lavorando in leggerezza e serenità cercando di fare al meglio il nostro lavoro". 

12,50 parla Maria De Filippi: "Ho capito che è vero quello che diceva Baudo e cioè che a Sanremo è tutto diverso. Sono arrivata qui e mi sono sentta come Belen, anche se il fisco non è lo stesso. Il mio bassotto, Ugo, che ha 12 anni, è un po' perplesso. La bassottina Filippa invece è pazza di gioia. L'emozone di sanremo è proprio grande. ravel dice: La musica prima deve emozionare e poi arrivae all'intelletto. a me queste canzoni hanno emozionato. Sanremo è il tempio della musica. E la musica è vita. nasciamo con il battito cardiaco che è un ritmo dato dalla mamma. Ed è un posto dove si possono lanciare delle riflessioni. le prove: sono un po' sbalestrata. carlo mi ha aiutato tanto: è stato come avere un fratello che ti aiuta passo dopo passo".

Ancora Maria: "Devi usare lo stesso tono di voce, non puoi salutare i cantanti e poi gli autori hanno dei cognomi che messi in fila non è facile. Sto imparando e ho il terrore di sbagliare. Sto imparando da Carlo il suo ritmo". Avrò dei vestiti impotanti e spero di fare onore allo stilista Tisci. La scala mi fa paura e non so se la farò. Io e Carlo ci assomigliamo in tante cose e entrambi cerchiamo di dare spazio all'altro". 

12:58 parla il direttore di Raiuno Andrea Fabiano: "Sono emozionato per il mio primo Festival da direttore. Avere Carlo e Maria come conduttori  è come avere due super campioni di tennis e vederli giocare insieme nel doppio". 

Continua Andrea Fabiano: "Ecco chi ci sarà sul palco martedì.  Si esibiranno i primi undici big in gara: Al Bano, Alessio Bernabei, Clementino, Elodie, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Fiorella Mannoia, Giusi ferreri Lodovica Comello, Ron e Samuel. Tiziano Ferro sarà il super ospite della serata e si esibirà in uno speciale omaggio a Luigi Tenco. E poi eseguirà due suoi pezzi, uno dei quali insieme con Carmen Consoli. Come super ospiti internazionali ci saranno anche Ricky Martin e i Clean Bandit. Come ospite ci sarà Raoul Bova. Avremo la prima copertina di Maurizio Crozza e il collegamento con Rocco Tanica dalla Sala Stampa. 

Parla ancora Maria De Filippi: "Ho insegnato a Carlo a parlare con la caramella in bocca, ma non ce la sta facendo", scherza. E poi spiega la differenza tra lavorare ai suoi programmi e a Sanremo: "in una parola enorme. Sanremo non ha bisogno della De Filippi. Sono venua perchè non aveo un vero motivo per dire di no. fai questo mestiere, lo guardi da quando sei bambina e francamente credo che non ci fosse un motivo per dire no. sapevo che Carlo è una persona simile a me, non è prevaricante, è sereno e non crea gossip inutili. C'ero già venuta quando mi è stato chiesto e avevo detto sì anche quella volta". Ci sono dei testi che sono molto importanti ma non posso sbilanciarmi". Maria De Filippi parla anche del suo commuoversi in tv: "Non sono io la potagonista ma i vari ospiti. E se mi commuovo, mi commuovo quando incontro queste persone. La mia canzone di Sanremo è "Il ragazzo della via Gluck".

Riecco Carlo Conti. Parla dei suoi impegni professionali dopo il Festival: "Il tour con Panariello e Pieraccioni riprende il 12 marzo a Torino e poi il 1 di aprile e il 2 aprile torneremo a Firenze, stabilendo un record con 16 sold out al mandela Forum con lo stesso spettacolo. Faremo cinque puntate de "I migliori anni". 

Maria De Filippi spiega perché ha deciso di andare gratis al Festival: "Non ho mai preso un compenso in Rai, in nessun programma nel quale sono stata ospite, per una scelta ben precisa. Così come non ho mai chiesto un cachet nemmeno nelle trasmissioni Mediaset dove sono stata ospite. Ritengo che quando faccio il mio programma lavoro dalla A alla Z. Ma in questo caso il lavoro è fatto da Carlo. Io sono arrivata con scalette definite, ospiti già chiusi, canzoni scelte, cover scelte. Tutto già fatto. Si trattava solo di gestirlo, senza che io dovessi fare niente di particolare. In realtà è un piacere quando vado ospite. Lo faccio solo perché avevo piacere ad andarci". E su Carlo: "Mi sento fortunata a fare questo Festival con Carlo perché so già che tra noi non ci sarà una gara a chi parla di più. Per il resto sarò prudente ed emozionata". E sul suo impegno: "non conto né di ballare, né di cantare. Du, Du Du, Da, Da, Da era il massimo che mi sentivo di fare".